Ancora indagini Polfer per l’uomo sotto il treno

Rimane ancora ricoverato in rianimazione all’ospedale Maggiore di Bologna, il pakistano di 38 anni che sabato pomeriggio è finito sotto un treno della linea Ferrara-Codigoro. L’uomo ha perso molto sangue ed è stato estratto dagli operatori del 118 e dai vigili del fuoco e portato urgentemente all’ospedale con l’elicottero dell’emergenza sanitaria.

Sull’episodio che si è verificato sui binari della ferrovia nei pressi di via Pesci, ancora non del tutto chiaro, sta indagando al polizia ferroviaria di Ferrara che ha raccolto le testimonianza del macchinista che in quel momento stava transitando con il treno a velocità ridotta e di alcuni testimoni che hanno visto l’uomo travolto dal treno.


L’ipotesi più probabile rimane la volontarietà del gesto del pakistano, anche se non viene scartata anche l’ipotesi di incidente accidentale. Gli inquirenti stanno acquisendo informazioni sull’uomo, che dai primi accertamenti pare abitasse in città.

La rapidità dei soccorsi e la professionalità degli operatori sul luogo dell’incidente ha consentito che l’uomo non morisse dissanguato per le gravi ferite riportate. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA