Paziente positivo al Covid dopo il ricovero a Cona

Contagio emerso in Chirurgia, a una settimana dal primo tampone negativo. Quarto giorno consecutivo senza vittime

FERRARA. Quarto giorno consecutivo senza contare decessi per o con coronavirus. Risalta all’occhio questo dato, nel bollettino di ieri fornito dall’Asl, che conferma come l’emergenza sanitaria sia nella sua fase discendente.
Due i nuovi contagi accertati: persone residenti sui territori di Argenta e Ferrara. Particolare il secondo caso, in quanto riguarda un paziente ricoverato nel reparto di Chirurgia 1 all’ospedale di Cona. Secondo una prima ricostruzione dell’Ufficio epidemiologico del Sant’Anna, il paziente è entrato in ospedale tramite il pronto soccorso il 23 maggio. Il tampone effettuato in quella circostanza è risultato negativo, esito ribaltato dopo che il 1º giugno il paziente è stato sottoposto a una Tac che ha evidenziato un quadro clinico sospetto. Immediato il trasferimento in un reparto Covid di Cona. L’Azienda ospedaliera ha dovuto prendere delle contromisure: in forma cautelativa tutto il personale del reparto di Chirurgia 1 verrà sottoposto a screening, nei tempi compatibili con la positivizzazione.

I RICOVERI PER CASI SOSPETTI

L’allerta deve comunque rimanere elevata e di questo parlano gli altri nove ricoveri di ieri nel Ferrarese, tutti peraltro riguardanti casi sospetti: si tratta di due centesi e un paziente da fuori provincia ricoverati al Santissima Annunziata di Cento, un residente di Argenta ricoverato al Mazzolani Vandini, quattro al Delta e uno a domicilio. Sono quattro invece le persone entrate in isolamento domiciliare nelle ultime 24 ore e nessuna in sorveglianza domiciliare. Sono 27 i pazienti usciti dalla quarantena e 28 (27 usciti dall’isolamento domiciliare e uno dimesso al Delta) dichiarati guariti. Tornando ai tamponi, nella giornata di ieri ne sono stati effettuati 295 (di cui 152 a Ferrara), mentre sono 67 quelli tuttora in attesa dell’esito.

IN REGIONE

In Emilia Romagna si contano 19 nuovi contagi di cui 15 senza sintomi «scovate» grazie all’attività di screening. Continuano a calare i casi attivi: sono scesi sotto i 3mila (2.912 per l’esattezza), di cui 203 nella nostra provincia. Le persone guarite sono arrivate a quota 20.780 (163 solo ieri), pari a oltre il 74% dei contagiati complessivi. I pazienti in terapia intensiva sono 50 e calano anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid, scesi a 358. Nell’ambito regionale ci sono anche 12 nuovi decessi (8 donne e 4 uomini). Di questi due morti sono nella provincia di Piacenza, il territorio più colpito, che nei giorni scorsi aveva «respirato» senza ulteriori decessi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA