Transenne ai varchi d’accesso e task force per Movida sicura a Ferrara

L'ordinanza del questore per le serate in via Carlo Mayr del mercoledì, venerdì e sabato. Si parte il 6 giugno

FERRARA. L’ordinanza è stata firmata ieri dal questore Cesare Capocasa e nel dettaglio indica chi dovrà fare cosa: una task force tra Polizia, Carabinieri Finanza e Polizia locale per garantire la Movida sicura che secondo il piano deciso in Prefettura al Comitato ordine sicurezza partirà domani sera. Tutta la zona di via Mayr (da San Romano fino via Giuoco del Pallone, compresa via Castelnuovo) sarà pedonalizzata e delimitata da transenne e i varchi (3 di ingresso e 4 d’uscita) saranno presidiati oltre che dagli addetti della security privata anche dagli agenti di Polizia locale e della Polizia di Stato all’interno.

La parola d’ordine è divertimento in sicurezza, come voluto da tutti i soggetti interessati: a partire dal Comune ai locali riuniti in Associazione. «Un lavoro di squadra» lo ha definito il prefetto Michele Campanaro che permetterà di colorare la città con la movida nelle strade deputate da sempre ad essa: ma sarà una movida a numero chiuso, come deciso nel piano, al massimo 900 persone dentro, ai tavoli prenotati prima di accedere e poi in piedi, ma per chi non prenoterà non è garantito l’accesso, vista la capienza e il conteggio di chi accede imposti.

Ma se il piano scatterà sabato, per quanto riguarda invece il progetto di Piazza Verdi, con 50 tavoli allestiti per ospitare 120 persone, questo partirà la settimana prossima come confermavano ieri il vicesindaco Nicola Lodi e anche il rappresentante Fipe, Matteo Musacci. Manca solo, tra Comune e locali, la firma sul protocollo che doveva essere firmato ieri e poi slittato alla prossima settimana: si dovrà decidere il contributo che l’amministrazione affiderà all’associazione locali proprio alla voce Movida sicura. Non solo via Mayr, sarà presidiata, però: anche piazza Ariostea e saranno le pattuglie dei carabinieri a farlo. Come accade ora, visto che in questi giorni sono state 60 le persone e 4 gli esercizi commerciali, senza registrare problemi per l’ordine pubblico. –


© RIPRODUZIONE RISERVATA