Specialistica, sospesi i Cup Le farmacie: assistiamo l’utenza

I farmacisti, privati e pubblici, annunciano che continueranno ad assistere l’utenza per la prenotazione delle visite specialistiche ed esami, anche dopo la chiusura del servizio svolto dai Cup. Da domani, infatti, l’Asl sospenderà il servizio di prenotazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale agli sportelli dell’azienda sanitaria. Sempre da domani, fino al prossimo 14 settembre, saranno sospese le aperture pomeridiane del Cup della Cittadella San Rocco.

Per prenotare i servizi programmati restano attivi alcuni canali, come il call center, il Cupweb e il Fascicolo Sanitario Elettronico, che però non sono facilmente accessibili per alcune fasce della popolazione, in particolare per quella più anziana che ha meno dimestichezza con internet.


I servizi di prenotazione sono attivati e disponibili anche nelle farmacie, parafarmacie e nelle Medicine di Gruppo abilitate. «Ci siamo incontrati, operatori pubblici e privati, per decidere come poter assistere la parte di popolazione che ha più difficoltà a utilizzare gli strumenti digitali - spiega Stefania Menegatti, presidente di Federfarma Ferrara, l’associazione che rappresenta i farmacisti del settore privato - Noi continueremo a rispondere a chi si rivolgerà alle farmacie per avere informazioni sui servizi prenotabili, sull’apertura delle agende, sulle modalità di accesso alle prestazioni. Il sistema sanitario si sta riorganizzando per recuperare migliaia di visite ed esami e oggi è alle prese con i vincoli imposti dal distanziamento sociale. La riorganizzazione richiederà un po’ di tempo, noi comunque restiamo a disposizione di chi cerca informazioni e assistenza». In questi giorni sia l’Asl che il Sant’Anna stanno riprogrammando le liste d’attesa della specialistica contattando direttamente l’utenza. In farmacia si prenotano le visite urgenti. «E man mano che verranno riaperte le agende avvertiremo i nostri clienti», conclude Mengatti. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA