Ferrara, visite specialistiche: riaprono cardiologia, vaccinazioni e analisi

Dalla settimana entrante recupero prestazioni per l’utenza “sospesa”. L’Asl chiama i pazienti, vietato l’accesso al Cup per le prenotazioni

FERRARA. Il piano di graduale messa a regime della specialistica ambulatoriale prevede l’introduzione di nuove agende e appuntamenti. Da domani saranno operativi gli ambulatori di cardiologia (recupero visite ed elettrocardiogramma, diagnostica strumentale), delle vaccinazioni (recupero delle prestazioni non eseguite nella fase 1) e l’accesso al laboratorio analisi (primi accessi, percorsi per pazienti cronici, controlli per pazienti in terapia anticolagulante). Si aggiungeranno, ma a partire dalla settimana successiva, Radiologia (recupero prestazioni non erogate durante la fase 1 e parziale apertura di sedi per prestazioni con priorità a 60 e 120 giorni) e Medicina del lavoro (ripresa delle attività delle Commissioni per accertamento disabilità e visite per idoneità patenti di guida).

L’obiettivo è richiamare chi non ha potuto usufruire dell’appuntamento nei tre mesi di lockdown. Nei giorni scorsi disguidi sono stati riscontrati negli accessi ad alcune prestazioni, con protesta di utenti che non hanno ricevuto il servizio prenotato nonostante il controllo svolto sull’effettiva disponibilità della prestazione prima di presentarsi in ambulatorio. Le modalità di accesso ai servizi si sono modificate rispetto al pre-lockdown a causa delle sanificazioni da eseguire ad ogni accesso e del distanziamento fisico richiesto per contenere il rischio di contagio. È l’Asl che chiama l’utenza, non è più possibile recarsi personalmente nei Cup per prenotare (i canali disponibili sono: numero verde 800532000, Cupweb, Fascicolo sanitario elettronico, farmacie e parafarmacie della provincia, Medicine di gruppo abilitate). —