Ambulanze per il soccorso si fondono quattro associazioni

Nasce la Pubblica Assistenza Ferrarese e rafforza il mondo del volontariato Il nuovo sodalizio comprende anche Nico Soccorso che cede le sue postazioni

Nasce una grande associazione di volontariato nel settore del trasporto in emergenza sanitaria. Si chiama Pubblica Assistenza Ferrarese ed è stata costituita da quattro sodalizi presenti da tanti anni sul territorio: Assistenza Pubblica Estense (Ape), Pubblica Assistenza Città di Portomaggiore, Pubblica Assistenza Valle Pega e Nico Soccorso. La nuova organizzazione si è costituita il mese scorso e ha già preso in carico, grazie ad un atto dell’Asl, due servizi affidati dall’azienda territoriale a Nico Soccorso, uno dei soggetti che ha partecipato alla fusione. Si tratta di due postazioni del soccorso (trasporti effettuati in emergenza sanitaria) localizzate a Migliarino e a Bosco Mesola. L’appalto prevede un monte 168 ore settimanali per ciascun sito, in pratica una presenza permanente per 24 ore al giorno per un anno. L’importo complessivo, calcolato sui dodici mesi, è di quasi 664mila euro.

Un operatore più forte


La fusione rafforza il sistema del volontariato sanitario, un contributo ritenuto di fondamentale importanza, nell’attuale organizzazione del sistema non solo locale, per coprire prestazioni che non vengono direttamente fornite del settore pubblico. Poche settimane fa l’Asl ha affidato a un’altra associazione del terzo settore, Voghiera Soccorso, un “pacchetto” di postazioni (Comacchio 2, Lido Pomposa 1, Distretto Est) con “servizio ridotto” per l’attesa di minori flussi turistici dovuti all’emergenza sanitaria in corso. Il costo dell’affidamento è stato calcolato in 78.800 euro: copre una parte di emergenza sanitaria e un’attività di trasporto ordinario infermi. Il servizio di emergenza si estende per cinque mesi, dall’1 maggio fino al 30 settembre nella postazione Comacchio 2, mentre per Lido di Pomposa 1 il contratto copre solo il week end dall’ultimo fine settimana di giugno all’ultimo fine settimana di agosto. Per il Distretto Est sono previsti tre brevi periodi: tre giorni a ferragosto, tre giorni a Natale e due giorni a cavallo dell’ultimo dell’anno. Nell’importo è compreso il servizio, svolto a maggio, dal lunedì al venerdì, con l’ambulanza “Lagosanto 3” relativo al trasporto infermi (da un luogo di cura a un altro) per l’incremento di volume delle attività legate all’emergenza Covid.

Il servizio di emergenza sanitaria svolto dalle associazioni di volontariato è stato spesso al centro di polemiche negli anni scorsi. Tra associazioni e sindacati, tra le stesse associazioni del terzo settore che operano in questo campo e anche nell’ambito di contenziosi tra associazioni e cooperative.



© RIPRODUZIONE RISERVATA