Copparo, minaccia la convivente mentre è ai domiciliari: in carcere

Dopo la denuncia da parte dei carabinieri la magistratura ha revocato la misura della detenzione al domicilio e disposto l'arresto all'Arginone

COPPARO. Mentre si trovava ai domiciliari ha minacciato di morte la convivente. Un episodio che il 24 giugno gli era costato una denuncia per minaccia aggravata, e che ora gli ha aperto le porte del carcere visto che la magistratura, in accordo con i riscontri raccolti dai carabinieri, ha disposto la revoca dei domiciliari e disposto il suo trasferimento all'Arginone. Oggi (venerdì 10 luglio) i militaridella stazione di Copparo hanno dunque eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere dell'uomo, un 46enne italiano con precedenti di polizia per rapina e minaccia aggravata.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi