Poggio Renatico. Polizia locale in sciopero contro il Comune, lo scontro si intensifica

Luca Falcitano (Sulpl)

Fermata all’inizio del turno mattutino del 22 luglio più blocco degli straordinari. Il Sulpl scenderà in piazza con un banchetto al mercato

POGGIO RENATICO. Si fa sempre più duro lo scontro tra amministrazione comunale di Poggio Renatico e Polizia locale.

Dopo il nulla di fatto dell’incontro del 3 luglio scorso che si è tenuto in Prefettura a Ferrara, i lavoratori del corpo dei vigili urbani hanno dato pieno mandato ai sindacati Diccap e Sulpl per continuare la vertenza sindacale.


La mobilitazione

Adesso siamo davanti a un nuovo passaggio, che testimonia l’intensificarsi del conflitto tra le due parti: infatti è stato indetto il blocco degli straordinari dal 18 luglio all’8 agosto, mentre il 22 luglio è stato proclamato uno sciopero ad inizio turno dalle ore 7.30 alle 9.

Nel corso della medesima mattinata, sarà organizzato un banchetto al mercato settimanale poggese con l’obiettivo specifico di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle importanti problematiche che coinvolgono gli agenti: vale a dire festivi infrasettimanali, indennità esterne dell’emergenza Covid, orario di lavoro per i turnisti e pensione integrativa.

«Dal comune nessuna apertura»

«Tutte questioni – spiega Luca Falcitano, coordinatore provinciale di Diccap e Sulpl, annunciando le nuove forme di mobilitazione che sono state decise – sulle quali l’amministrazione comunale poggese non ha dimostrato apertura dopo le richieste dei sindacati autonomi».

E potrebbe non essere finita qua. Non si escludono infatti ulteriori iniziative per il mese di settembre, fa sapere lo stesso Falcitano, «qualora l’amministrazione non dimostri apertura sulle importanti tematiche oggetto della vertenza».

Come prevede la normativa in vigore, durante le iniziative di sciopero verranno garantiti i servizi essenziali previsti dalla contrattazione nazionale e decentrata. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA.