Longastrino, azienda agricola Bersani nel mirino di ladri e vandali: «La situazione è grave»

La denuncia di Cia: il fenomeno nelle ultime settimane è diventato ancora più frequente

LONGASTRINO. Attrezzi agricoli, gasolio e naturalmente i prodotti in campo pronti per la raccolta rubati, solitamente in piena notte, alle aziende agricole ferraresi. Cia – Agricoltori Italiani Ferrara denuncia un fenomeno che nelle ultime settimane è diventato ancora più frequente. Negli ultimi dieci giorni i ladri hanno fatto razzìa in un’azienda di Longastrino, condotta dalla famiglia Bersani, che da generazioni produce pomodoro da industria, ma anche bietole da seme e frutta: «L’anno scorso ci hanno rubato un trattore e negli ultimi tempi sono state tre le “visite” non gradite che abbiamo ricevuto – dice Barbara Bersani –, quasi che i ladri si siano accaniti contro la nostra azienda. Alcuni giorni fa hanno rotto tutte le gabbie per catturare le nutrie e abbiamo pensato a un atto vandalico. Poi è stata la volta dei getti per irrigare, infine, la notte scorsa, hanno letteralmente “svuotato” un trattore, rubando il motore e altri pezzi».

«PROBLEMA GENERALE»

«In questo periodo siamo in piena raccolta del pomodoro da industria e stiamo anche irrigando quello biologico, è normale che i mezzi vengano lasciati sempre in campagna. Riportarli tutte le sere in azienda, distante dai campi, significherebbe transitare su strade dissestate, come sono quelle del territorio, ed esporre noi e i nostri operai a rischi inutili. Ora, però, non ci fidiamo più a lasciare gli attrezzi incustoditi. Oltre al danno economico, infatti, questi furti bloccano il nostro lavoro nei momenti di maggior intensità e rischi di avere danni alle colture. Poi, capita di dover svolgere lavori quando è già buio e di dover andare nei campi a controllare, col rischio di fare brutti incontri e sinceramente abbiamo anche paura. Noi denunciamo ogni volta alle forze dell’ordine, ma anche loro sono impotenti di fronte a ladri che non lasciano traccia e rubano per rivendere i pezzi o il gasolio. La situazione, che riguarda molte aziende agricole del territorio, – conclude la Bersani – è davvero grave, perché sembra senza via d’uscita. E in anni complicati come questi, si tratta di danni che pesano ancora di più sul nostro lavoro». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA.