Lidi, alcolici dati a minorenni: stangata a due locali

Multe salate da carabinieri e polizia al Meridiana di Spina e al Collins d’Estensi: denunciate barista e cameriera per aver dato da bere a ragazzi sotto i 14 anni

LIDO SPINA. Stangata per due locali dei Lidi comacchiesi, pizzicati venerdì sera durante un controllo congiunto di carabinieri e polizia, a somministrare alcolici e superalcolici a minorenni.

PROVVEDIMENTO DA VALUTARE

E ora sarà il questore di Ferrara a valutare le eventuali ulteriori misure da applicare, che comprendono anche la chiusura temporanea dei locali come provvedimento da adottare, come del resto accaduto già in passato. Questo è il frutto dei controlli delle forze dell’ordine o a tappeto, soprattutto nel fine settimana e sulla movida notturna, lungo il litorale. Proprio l’altra sera sono finiti nel mirino uno street bar del Lido di Spina, il Meridiana, in viale Largo degli Artisti e il Collins Pub di viale Querce al Lido degli Estensi. Attorno alle ore 23 tre pattuglie dei carabinieri della compagnia lagunare ed altri militari in abiti civili, assieme ad una volante della Polizia, sono entrate in azione, dopo aver monitorato l’evolversi della serata tra i locali.

SANZIONI E NON SOLO

Il servizio coordinato da Polizia di Stato e Carabinieri è sfociato, per entrambi i pubblici esercizi, in una salata sanzione amministrativa, mentre per uno dei due, il Collins è scattata anche una denuncia a carico del titolare, di una barista e di una cameriera, per somministrazione di alcolici a minori di 14 anni. Carabinieri e poliziotti hanno applicato le norme previste dall’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, che si applicano non solo in caso di disordini, ma anche nei casi in cui «il comportamento costituisca un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini». Nei prossimi giorni, sulla base degli illeciti contestati, il questore di Ferrara valuterà se applicare anche un periodo di chiusura per entrambi i locali già sanzionati.

Non è la prima volta che ai Lidi, in piena stagione balneare, viene chiuso un locale. Nell’estate 2019, a Lido Nazioni, Carabinieri e Polizia locale erano intervenuti a sanzionare uno stabilimento balneare e due market, responsabili della vendita di alcolici a minori. Secondo il Tulps i gestori dei locali devono sincerarsi della effettiva età dei clienti, prima di somministrare bevande alcoliche e la multa è graduata, perché se si tratta di minorenni di età compresa fra 16 e 17 anni la sanzione va da 250 a mille euro, mentre per età inferiore a 16 anni scatta una denuncia penale ed è prevista la reclusione sino ad un anno. Ieri sera, intanto, altri controlli sulla costa per contrastare gli assembramenti, nell’ambito del piano Movida Sicura”, ed è stata avviata a Lido Spina la sperimentazione dei “salottini” in strada, grazie al trasferimento in viale Raffaello del “modello piazza Verdi” in atto a Ferrara. –

KATIA ROMAGNOLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA .