Ferrara, Celanese annuncia la chiusura del sito di via Marconi

La fine della attività a giugno del prossimo anno. A rischio una settantina di posti di lavoro, protesta dei sindacati: oggi assemblea dei lavoratori

FERRARA. Si apre un'altra preoccupante crisi sul versante dell'occupazione a Ferrara.

A comunicarlo i sindacati del comparto chimico che segnalano l''improvvisa crisi apertasi alla Celanese. Il tutto per una settantina circa di posti di lavoro a rischio. La chiusura del sito ferrarese si dovrebbe definire entro il giugno del 2021. 

Questo il testo del comunicato unitario della rappresentanza sindacali: 

"Nella tarda mattinata di oggi (28 luglio, ndr), la direzione aziendale di Celanese Italia ha convocato le Segreterie Regionali e Territoriali di Ferrara e Forli, insieme alle Rsu dei siti produttivi emiliani e romagnoli della azienda. Nel corso dell’incontro la direzione aziendale ha comunicato al Sindacato che, in un quadro di riorganizzazione complessiva delle attività europee, il sito ferrarese di viale Marconi cesserà le sue attività per la fine del mese di giugno del prossimo anno. Il sindacato ha immediatamente manifestato la sua ferma contrarietà alla decisione aziendale rimarcando l’importanza sia per il parco tecnologico di viale Marconi che per tutto il sistema economico della città, della continuità produttiva dell’impianto ferrarese. Immediatamente abbiamo convocato per la giornata di mercoledì una assemblea con i lavoratori per ragionare con loro su quali iniziative sindacali adottare da subito per contrastare la scelta del gruppo americano.

"Allo steso modo ci impegniamo ad avviare un percorso di confronto con le istituzioni ai vari livelli locali per iniziare da subito a ricercare le possibili soluzioni per far recedere l’azienda da questa sua iniziativa. La continuità delle attività di questo sito sono sempre state al centro della attenzione sindacale nei vari cambi societari e crisi aziendali, che a partire dall’esperienza della P-Group e passando per il gruppo Softer, hanno portato all’arrivo della società Celanese. Questo perché l’abbiamo sempre ritenuta fondamentale e centrale per la tenuta di tutto il sistema chimico ferrarese. In questo quadro insieme ai lavoratori di Celanese, ma con l’obiettivo di condividere le nostre preoccupazione anche con tutte le maestranze dei poli chimici, industriali e tecnologici di Ferrara, vogliamo intraprendere tutti i percorsi a garantire la continuità produttiva di questa azienda nel nostro territorio. 

RSU Celanese. Segreterie Territoriali Filctem, Femca e Uiltec"

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi