Malborghetto, anziani truffati: "Hanno rubato il Rolex, gli ori di mia moglie e i nostri risparmi"

Malborghetto, anziani truffati: "Dovevano controllare il contatore, ci hanno portato via tutto"

MALBORGHETTO DI CORREGGIO. «Hanno preso tutto quello che avevamo, ci siamo cascati dentro, non dovevamo fare entrare nessuno»: invece, la famiglia Bonsi, ieri mattina, marito e moglie, 87 lui e 84 anni lei, si sono fidati. Di quelle due persone che si sono presentate davanti la loro casa in via Ca’Nove a Malborghetto di Correggio: «Hanno fatto vedere un cartellino, dovevano controllare il contatore, ci hanno detto. Uno dei due è venuto dentro casa, l’altro rimasto fuori a controllare non so cosa», faceva il palo, in realtà. Mentre l’altro in casa, controllava e rovistava.

«Prima ha detto di dover controllare il l rubinetto gas, poi i rubinetti dell’acqua in cucina. Quindi è voluto andar su, al primo piano, e sentivo anche lì che faceva scorrere l’acqua nel bagno. Ma non tornava più giù. Allora sono salito e l’ho trovato in camera che rovistava. Mi ha chiuso la porta in faccia e mi impediva di entrare, poi l’ha aperta ed è scappato giù, dall’altro che voleva controllare in garage. Li ci siamo insospettiti, ma era tardi». I due erano già scappati. A piedi. «Davanti casa non c’erano auto», forse parcheggiata lontano.

Rovistando in camera da letto, di nascosto dai due anziani, il ladro-falso addetto dell’acqua, ha trovato la cassetta di sicurezza l’ha svuotata: «Dentro c’erano tutti i nostri averi: un mio orologio Rolex d’oro che ho comprato quando sono andato in pensione. Poi i nostri soldi, 2. 000 euro in contanti e altri ori: hanno preso tutto». «E non so nemmeno – riprende – se ci fosse anche il bancomat di mia figlia e un mio vecchio portafoglio con dentro 110 euro». E riprendendo sconsolato «in pratica ci hanno portato via tutto ciò che avevamo e i risparmi accumulati da mesi e mesi» . –

La guida allo shopping del Gruppo Gedi