Cade dal tetto del fienile, grave un operaio a Tresigallo

L'uomo ha fatto un volo di 7 metri e si è schiantato a terra: portato in condizioni serie all'ospedale Sant'Anna

Cade dal tetto del fienile, grave operaio a Tresigallo

TRESIGALLO. Grave incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 17 agosto, a Tresigallo, in via Monzuoli, strada appena fuori dal centro abitato del paese, in direzione mare sulla sinistra, quella che precede l'incrocio per Gherardi. Un operaio, che stava lavorando alla copertura di un fienile di un'azienda agricola è caduto dal tetto, sfondato il parapetto di protezione e, dopo un volo di circa 8 metri, è rovinato a terra.

Immediata la richiesta di soccorsi da parte dei colleghi, sul posto sono arrivate un'ambulanza e l'auto medica del 118. I sanitari hanno prestato le prime cure all'operaio - si tratta di un tunisino di 53 anni -, che sarebbe comunque rimasto cosciente. Una volta stabilizzato, il paziente è stato poi trasferito al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna di Cona per gli accertamenti del caso.

Sul posto è anche arrivata una pattuglia dei carabinieri di Tresigallo e, quindi, la medicina del lavoro: a loro il compito di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente ed eventuali responsabilità.

Il lavoro sul tetto del fienile, danneggiato dalle ultime ondate di maltempo, erano praticamente terminati: asportata la vecchia copertura danneggiata, ormai era quasi ultimato il ripristino con materiali nuovi. Tutto attorno, come detto, era stato installato il parapetto di protezione proprio dalle cadute ed era anche presente l'aggancio per l'imbragatura a sostegno di chi lavorava a quell'altezza. Da chiarire, dunque, la dinamica esatta, visto che, all'apparenza, le norme di sicurezza parevano essere state rispettate. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA