Contenuto riservato agli abbonati

Cento. Voucher per lo sport pronti per le famiglie. E presto fondi anche alle società

Contributo per i figli tra 6 e 16 anni iscritti a corsi e attività. Sostegno fino a 26 anni per i giovani con disabilità

CENTO. La giunta ha approvato il Bando pubblico per l'acquisizione di domande finalizzate all'assegnazione dei Voucher Sport. Si tratta di un provvedimento a sostegno dello sport giovanile possibile grazie alla Regione Emilia Romagna che ha stanziato cospicue risorse per sostenere la pratica motoria e sportiva e contrastare l’aumento della sedentarietà determinato dall’emergenza coronavirus.

L’amministrazione centese ha subito manifestato alla Regione Emilia-Romagna il proprio interesse al trasferimento delle risorse finanziarie regionali ed alla gestione delle procedure per l’erogazione dei voucher sport.


Aiuti alle famiglie

Sulla base dell’accordo fra Regione e Comune, sarà l’ufficio sport municipale a gestire la predisposizione dei bandi e il procedimento amministrativo per assegnare e liquidare i voucher ai richiedenti aventi diritto, al fine di semplificare le procedure e consentire l'erogazione dei voucher ai beneficiari nel più breve tempo possibile. Al Comune di Cento sono stati assegnati 171 voucher per un valore di 25mila 650 euro.

«Questi voucher – commenta il vicesindaco Simone Maccaferri che ha seguito fin dalle fasi interlocutorie con la Regione il procedimento – hanno lo scopo di agevolare le famiglie che appartengono a fasce di reddito medio-basse nel sostenere le spese di iscrizione dei propri figli a corsi, attività e campionati sportivi organizzati da associazioni e società sportive dilettantistiche».

I voucher saranno dedicati a ragazze e ragazzi che risiedono nel comune di Cento, praticano attività sportiva e rientrano nella fascia di età compresa tra i 6 e i 16 anni e dei giovani con disabilità fra i 6 e i 26 anni.

Il reddito

Per beneficiare dei voucher sport, devono far parte di un nucleo familiare fino a tre figli con reddito attestato Isee che va da 3mila a 17mila euro e oltre tre figli da 3mila a 28mila euro. I voucher che saranno erogati dal Comune avranno un valore che andrà da un minimo di 150 euro ad un massimo determinabile in base alla numerosità del nucleo famigliare richiedente.

La domanda per la richiesta di assegnazione dei voucher sport (bando e moduli sono sul sito comunale.) va presentata al Comune di Cento entro il 14 settembre con consegna a mani all’Ufficio Protocollo del Comune di Cento, o a mezzo Pec all’indirizzo comune.cento@cert.comune.cento.fe.it o a con raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite corriere all’indirizzo Comune di Cento – Ufficio Protocollo – Via Guercino 62, 44042 Cento.

Sostegno anche alle società

«Oltre all’erogazione di questi voucher, stiamo provvedendo a reperire risorse che vadano a sostenere lo sport giovanile a livello di società sportive, con un provvedimento ad hoc dopo l’inizio della stagione sportiva. Sono tante le realtà che sul territorio stanno lottando meritoriamente con le mille difficoltà che derivano dall’ottemperanza ai protocolli anti Covid-19, in un momento in cui la disponibilità di sponsor è limitata e le famiglie hanno più difficoltà. L’obiettivo di questo contributo è quello di aiutare il mondo dello sport a mantenersi vivo e vitale, facendo tutto il possibile per sostenere il mondo dell’associazionismo sportivo che rappresenta un valore importantissimo per la comunità centese».

Allo stesso modo – prosegue Maccaferri – «durante lo scorso consiglio comunale abbiamo aumentato la dotazione per i contributi di gestione degli impianti sportivi, per arrivare entro l’autunno alla formalizzazione delle nuove convenzioni per la gestione del campo di calcio di Renazzo, dello stadio Bulgarelli, del Tennis Club Cento e del campo sportivo di Casumaro, per poi arrivare al più presto al rinnovo di tutte le altre convenzioni in scadenza a fine anno». —

BEATRICE BARBERINI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.