Contenuto riservato agli abbonati

Uomo grave dopo il frontale a Comacchio. Lo sposo ferito rinvia le nozze

Schianto violento sulla Rossonia, un 65enne portuense è ricoverato a Cesena. Sull’altra macchina un operaio laghese che con tre familiari era diretto in chiesa

COMACCHIO. Si schianta in auto ad appena un paio di chilometri dalla chiesa dei Cappuccini, dove lo attendevano la futura sposa e tanti fra parenti ed amici invitati a una cerimonia indimenticabile. E invece lui, il promesso sposo, finisce in ospedale al Sant’Anna di Cona, insieme alla sorella che guidava la vettura.

Nozze rinviate per Mattia Bellotti, operaio 29enne di Lagosanto, e per la fidanzata Marika Ferroni, coetanea di Comacchio, dopo che la Range Rover nera, a bordo della quale il giovane viaggiava insieme alla sorella Giorgia, al fratello Davide e alla fidanzata di quest’ultimo, è rimasta coinvolta, ieri pomeriggio verso le 16, in un grave incidente stradale.


LO SCHIANTO

I quattro giovani, partiti da Lagosanto e diretti al Santuario di Santa Maria in Aula Regia, stavano percorrendo la strada provinciale 15 (Rossonia) quando, all’altezza dello svincolo della superstrada Ferrara-Porto Garibaldi, sono entrati in collisione con una Dacia Duster nera guidata da Luigi Tagliatti, 65enne di Portomaggiore, che si accingeva a svoltare a sinistra.

A causa del violentissimo impatto, l’autovettura condotta dal portuense è stata sventrata, mentre l’uomo, che non ha fortunatamente mai perso conoscenza, è rimasto intrappolato nell’abitacolo, riportando un trauma toracico, un trauma facciale e diverse fratture alle gambe. La Range Rover con i quattro giovani a bordo, ha invece finito la sua corsa circa 300 metri più avanti, finendo giù nella scarpata che affianca la strada Rossonia.

Porto Garibaldi, scontro tra auto in via del Mare: cinque feriti



I SOCCORSI

Ai soccorritori, intervenuti tempestivamente sul luogo dell’incidente, si è da subito palesata una situazione drammatica, soprattutto per le condizioni di Tagliatti, rimasto incastrato nell’autovettura sventrata, sulla quale erano esplosi anche gli air bag. Il 65enne è stato estratto dall’abitacolo da una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Codigoro, mentre i quattro giovani sono stati recuperati dai soccorritori del 118, coadiuvati dagli agenti della Polizia locale di Comacchio, intervenuti per effettuare i rilievi stradali e per deviare il traffico veicolare.

In rapida successione sul posto sono giunte tre ambulanze, l’automedica dell’ospedale del Delta e l’eliambulanza di Ravenna, atterrata, quest’ultima, proprio sulla sede stradale teatro dell’incidente. Il 65enne portuense, dopo esser stato medicato e stabilizzato sul posto, è stato trasportato, mediante l’eliambulanza, con codice di massima gravità all’ospedale Bufalini di Cesena, dove è ricoverato in Medicina d’urgenza, non in prognosi riservata. Nel frattempo i vigili del fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza le due auto.

Mattia Bellotti, il promesso sposo, e la sorella Giorgia, che occupavano la parte anteriore della Range Rover finita giù nella scarpata, hanno subìto politraumi e ferite da schiacciamento agli arti inferiori e sono stati trasportati in ambulanza all’ospedale di Cona. Gli altri due occupanti del veicolo, che come detto trasportava lo sposo verso la chiesa dei Cappuccini a Comacchio, sono invece stati trasportati in ambulanza, all’ospedale del Delta.

L’ATTESA SUL SAGRATO

«Eravamo tutti già davanti al sagrato della chiesa – ha raccontato, ancora comprensibilmente scosso per quanto successo, Decio, il papà di Mattia, Giorgia e Davide –. Tutti insieme a Marika, in abito da sposa, ad attendere l’arrivo di mio figlio. Purtroppo si è verificato questo incidente. Speriamo bene. Il matrimonio per ora salta, ma quello che conta è che si rimettano tutti al più presto». Soltanto dopo il recupero dei due autoveicoli è stata ripristinata la circolazione sulla Rossonia. —

KATIA ROMAGNOLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA .