Nuovi autovelox contro l'alta velocità in città, via Calzolai nel mirino

Aumentano le proteste per il mancato rispetto dei limiti sulle vie comunali Il nuovo codice consiglia l’uso delle strumentazioni, più efficaci dei dissuasori



Una delle maggiori criticità che si registrano sulle strade comunale è il mancato rispetto della velocità soprattutto nelle arterie periferiche e di collegamento tra le frazioni.


Le principali segnalazioni che provengono agli uffici competenti del Comune di Ferrara, riguardano il mancato rispetto dei limiti con sempre più automobilisti che non rispettano il codice della strada.

I casi più frequenti

Le strade che fanno registrare il maggior numero di superamenti dei limiti di velocità sono via Calzolai nonostante la presenza di due speed check, nel tratto iniziale più vicino alla città, per poi spingersi in via Lavezzola che collega il centro di Francolino con Pontelagoscuro e la Destra Po. Altra strada insidiosa dove tra l’altro si registrano spesso incidenti è via Dell’Unione a Baura. Nella zona Sud c’è via Palmirano, via Bassa e via Ricciarelli. Nella Nord Ovest via Pelosa e via Ladino.

Ma l’elenco potrebbe essere ulteriormente allungato soprattutto quando ci si trova in strada con lunghi rettilinei ma la qualità della strada non è buona per la presenza anche di canali impongo dei limiti di velocità necessari per garantire meglio la sicurezza stradale.

Non bastano Gli speed check

In questi anni erano stati installati in alcune arterie del territorio comunale degli speed check, quelle apparecchiature di colore arancione che hanno soprattutto una funzione di deterrente psicologico, ma se non c’è la presenza di una pattuglia dei vigili urbani l’eventuale segnalazione di superamento dei limiti della velocità può essere contestata e invalidata.

La soluzione velox

Il nuovo codice della strada, tra le tante novità introdotto, caldeggia l’installazione autovelox sulle strade per il controllo di velocità, strumenti giudicati più efficaci rispetto ad altri dispositivi, come ad esempio i dissuasori del traffico.

Lo studio della mobilità

I tecnici della mobilità stanno studiando soluzione in questa direzione per cercare di arginare il fenomeno dell’alta velocità sulla vie di competenza comunale. Anche in base ai dati sui flussi di traffico e sulle segnalazioni ricevute dalla cittadinanza sui superamenti dei limiti di velocità degli autoveicoli, l’idea di nuovi autovelox è quella maggiormente consigliata, sia perché sono più efficaci dal punto di vista normativa anche in assenza di vigili e anche perché costituiscono un deterrente a moderare la velocità quando sono posizionati lungo un’arteria stradale. —