Ferrara, bagarre al convegno sulla proposta di legge Zan

Insulti e spintoni durante la serata organizzata alla Sala Estense

Ferrara, bagarre al convegno sulla proposta di legge Zan

FERRARA. Contestazione con urla, spintoni e lancio di volantini ieri sera (7 ottobre) alla Sala Estense di Ferrara, con un gruppo di giovani che, approfittando di un momento di distrazione degli organizzatori, è entrato nel bel mezzo della conferenza organizzata dal movimento “Progetto San Giorgio”. Il relatore, l‘avvocato Gianfranco Amato, presidente dei “Giuristi per la vita”, stava parlando sul tema della proposta di legge Zan (contro la transfobia e le libertà di genere) e sulle ricadute sulle libertà fondamentali. Dopo trenta minuti  dall’inizio dell’intervento che elencava le criticità della legge, c’è stata la contestazione con un gruppo di ragazzi che ha iniziato a inveire, c’è poi stata la reazione del servizio d’ordine e dei presenti, una bagarre durata un paio di minuti, dove sono volate offese e insulti. Quando la polizia, opportunamente chiamata dagli organizzatori, è arrivata, i giovani contestatori si erano già dileguati. L’iniziativa oltre al “Progetto San Giorgio”, movimento che alle ultime elezioni amministrative ha appoggiato la lista “Ferrara Cambia”, aveva il sostegno di Alleanza Cattolica e dell’associazione “Giuristi per la vita”.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi