Cento, nuovi lavori sulla passerella nel fine settimana

Previste modifiche alla viabilità per la posa delle travi che costituiscono la struttura portante dell'opera

CENTO. Lavori alla passerella e modifiche alla viabilità tra sabato e domenica. In concomitanza con l’arrivo e della posa della struttura della passerella ciclopedonale, il traffico sul Ponte Vecchio verrà interdetto per tutta la giornata di sabato e per gran parte di domenica. Nel weekend è prevista infatti la posa delle travi, con andamento a onda, che costituiscono la struttura portante dell’opera: sarà un’infrastruttura moderna e realizzata completamente in acciaio corten, un materiale resistente alla corrosione. E’ larga, inoltre, due metri e il calpestio sarà antiscivolo.

La passerella è un collegamento strategico tra Cento e Pieve di Cento e per questo molto attesa. I lavori, salvo imprevisti, dovrebbero essere completati in poche settimane. Il costo dell’opera è di 400mila euro, di cui 100 finanziati dalla Regione mentre la parte restante è stata divisa a metà fra le due amministrazioni comunali confinanti. La progettazione e la direzione dei lavori è dello studio Integra di Roma e di quello di architettura Lumarch di Ferrara, che ha lavorato sotto la direzione e il coordinamento dall’ufficio tecnico del Comune di Cento. “Nonostante i rallentamenti dovuti al Covid - dichiara il sindaco Fabrizio Toselli - siamo riusciti a realizzare l’opera che sarà funzionale all’attività e alla circolazione delle persone di questo territorio. “E’ anche un intervento che va nella direzione di rendere più moderne le infrastrutture che servono ai per la vita di tutti i giorni dei cittadini”.

L’arrivo della passerella rappresenta per il sindaco di Pieve di Cento, Luca Borsari, l’inizio dell’ultima fase dei lavori: “Abbiamo faticato e atteso molto a lungo ma ormai presto avremo un’opera moderna e robusta che non solo consentirà il ritorno alla normalità per la viabilità automobilistica, ma faciliterà e renderà più piacevoli quegli spostamenti a piedi e in bicicletta che tanto incidono sulla qualità della vita delle nostre due Comunità”.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi