Vaga nella notte in stato confusionale

I familiari la cercano per un giorno, poi riescono a trovarla i carabinieri in campagna nella propria auto

CASUMARO. In stato confusionale ha vagato per ore al volante della sua auto tra il Modenese ed il Centese, fino a quando non è stata rintracciata e soccorsa dai carabinieri della compagnia di Cento. La donna, una trentottenne domiciliata nel Vigaranese, era uscita di casa la sera di lunedì e non aveva più dato notizie. Alcuni familiari, che vivono appunto nel Modenese, preoccupati, avevano tentavano inutilmente di contattarla al cellulare, ma non avendo risposta avevano informato la Questura di Modena, che dava il via alle ricerche, fornendo anche ai carabinieri del Centese il numero di cellulare della donna. L’operatore della centrale operativa dell’Arma, a Cento, nella notte di martedì ha provato ripetutamente a telefonare, fin quando ha avuto risposta. La donna era confusa e rispondeva con frasi sconnesse, spiegando che era sulla sua auto ma non sapeva dove si trovava, se non che era in aperta campagna tra il Ferrarese ed il Modenese. L’operatore della centrale, a quel punto, le ha detto di fermarsi con le quattro frecce accese. Intanto, nella zona sono state inviate le pattuglie dei carabinieri di Casumaro, Cento e Bondeno, che riuscivano ad individuare il veicolo sulla provinciale tra Casumaro e Mirabello. Visto lo stato in cui si trovava la 38enne, i militari, dopo averla tranquillizzata, hanno richiesto l’intervento di un’ambulanza, la quale ha trasportato la donna all’ospedale di Cona per l’assistenza medica necessaria. E nello stesso tempo hanno avvisato del buon esito delle ricerche i familiari.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi