ARGINE ALL’ONDATA COVID

Ma mezza Italia non è pronta a fronteggiare la seconda ondata dell’emergenza sanitaria. Non con questa progressione.

Il contagio va fermato, è un impegno capitale. Dobbiamo. E abbiamo tutti lo strumento per farlo: lo strumento siamo noi, con le nostre condotte personali e collettive, nella stessa misura in cui, per converso, possiamo essere strumento e veicolo del virus. Dobbiamo limitare all’essenziale i contatti fisici, aumentare le distanze interpersonali per proteggerci a vicenda. A prescindere dalle regole e dalle ulteriori limitazioni annunciate, dure e sfibranti, lo facciamo per noi, per la salute nostra e dei nostri cari. Per evitare che il sistema sanitario imploda e perché asili e scuole possano restare aperti. Lo facciamo per garantire quanti più spazi agibili all’economia, per la nostra comunità.


Buona domenica.–





La guida allo shopping del Gruppo Gedi