Un campo a 11 in erba sintetica Lo stadio Bellini amplia gli spazi

La giunta comunale ha dato l’ok al progetto esecutivo Si punta a un finanziamento dell’intero intervento dal costo complessivo di 700mila euro 

PORTOMAGGIORE

Un nuovo campo da calcio a 11 in erba sintetica nel centro sportivo “Savino Bellini”. È l’obiettivo che si pone l’amministrazione comunale di Portomaggiore, messo nero su bianco dalla giunta Minarelli che martedì scorso ha approvato progetto preliminare-definitivo-esecutivo.


L’intervento verrà candidato alle risorse disponibili sul bando Sport e Periferie lanciato dal governo in primavera. Si punta a godere di un finanziamento di 700mila euro, la quota massima sovvenzionabile per ciascuna opera in programma.

IL PROGETTO

A stilare l’elaborato dal carattere esecutivo, che poi come detto ha trovato l’approvazione della giunta comunale, è stato lo studio di architettura Dbm Associati di Cisano Bergamasco.

Il nuovo campo in erba sintetica, si può leggere nel progetto, sarà “a completamento dell’attuale dotazione che vede già disponibile un campo da calcio a 11 in erba naturale omologato”. Ma nel centro sportivo – dedicato alla memoria di Savino Bellini, gloria portuense del calcio che giocò anche nella Spal, nella Juventus e nell’Ambrosiana-Inter – sono presenti altri quattro campi secondari dedicati agli allenamenti.

La nuova struttura in erba sintetica, per ottenere l’omologazione, dovrà rispettare i requisiti richiesti dalla Lnd, la Lega nazionale dilettanti di calcio: il campo di gioco avrà dimensioni pari a 96x 57, 60 metri, verrà completata da una coppia di panchine per le riserve. Il progetto prevede un impianto di drenaggio interrato di tipo verticale, oltre a un impianto di irrigazione, recinzioni metalliche e l’illuminazione con moderne soluzioni a led.

I passati lavori allo stadio

Va ricordato che circa tre anni fa lo stadio Bellini fu interessato da un importante cantiere, portato a termine positivamente, finalizzato all’efficientamento energetico, tra impianto fotovoltaico e conversione della centrale termica. Più recentemente invece si è messo mano alla manutenzione straordinaria del tetto degli spogliatoi.

LE STRUTTURE delle frazioni

Nelle scorse settimane, come ha ricordato l’assessore ai Lavori pubblici Dario Bernardi, ci si è occupati dei campi sportivi delle frazioni, con la sostituzione di infissi a Portoverrara, la sostituzione della vecchia caldaia a gasolio a Quartiere con una nuova a metano e il rifacimento di un tratto di recinzione del campo di Gambulaga. —

Fabio Terminali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi