Disordini, litigi, schiamazzi e infrazioni: sigilli al bar Open Space di Argenta

I carabinieri mentre appongono la notifica di chiusura per 10 giorni al bar Open Space di Argenta

Sospesa la licenza per 10 giorni dal questore di Ferrara. Le segnalazioni già dallo scorso maggio

ARGENTA. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Portomaggiore, unitamente a quelli del Comando Stazione di Argenta, nella mattinata di oggi, sabato 31 ottobre, hanno apposto i sigilli al bar Open Space di Argenta, da tempo oggetto di lamentele dei cittadini e protagonista di disordini, litigi, schiamazzi e infrazioni alla normativa di settore.

Il provvedimento di polizia, che sospende per 10 giorni l’attività commerciale del bar, è stato emesso ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, dal Questore di Ferrara, su proposta dei militari della Compagnia di Portomaggiore e trae fondamento da un elevato numero di fatti criminosi iniziati sin dal maggio scorso e protrattisi sino ad oggi.

Numerosi gli interventi anche della Polizia Municipale che hanno messo in luce carenze e mancanze, da cui sono scaturite sanzioni amministrative. Da qui il provvedimento di sospensione della licenza d’esercizio, notificato dai militari, che imporrà la tassativa chiusura del bar fino al 10 novembre prossimo, imponendo inoltre ai titolari, per il futuro, una più rigorosa selezione della clientela che accede al locale.

Il provvedimento s'inserisce in un contesto più ampio di azione di controllo del territorio e di tutela della popolazione che stanno svolgendo i reparti dell’Arma.