Contenuto riservato agli abbonati

Codigoro, trovano la casa a soqquadro: rubati gioielli per 30mila euro

Malviventi in azione in centro e in pieno giorno: «Eravamo a Ferrara, quando siamo tornati abbiamo trovato l’amara sorpresa»

CODIGORO. Un furto con scasso in un’abitazione in centro a Codigoro, ha fruttato 30mila euro ad almeno due ladri, che hanno fatto irruzione, domenica pomeriggio. nell’appartamento di una giovane coppia moldava. È stata davvero una sorpresa amara per la giovane coppia il rientro a casa dopo la giornata festiva trascorsa in città, trovando la serratura del portone d’ingresso forzata e danneggiata e cassetti ed arredi rovesciati.

COSA E' SUCCESSO

«Io e mio marito Igor – racconta Elena Vilcu, che ha sporto ieri denuncia di furto nella stazione codigorese dei carabinieri – eravamo andati a Ferrara con il nostro bimbo per votare alle presidenziali che si sono svolte nel nostro Paese. E quando siamo tornati, in un primo momento abbiamo pensato che la porta si fosse rotta, ma in una frazione di secondo abbiamo capito cosa fosse successo e abbiamo trovato la casa a soqquadro. Abbiamo persino trovato i quadri spostati, perché probabilmente i ladri cercavano una cassaforte che, però, non c’era». Il furto è stato messo a segno nella centralissima via XX Settembre, in pieno giorno, dato che «un mio zio mi ha riferito che stava passando di qua attorno alle 17.30 e ha notato due uomini davanti al portone della mia casa. Ha pensato che fossero parenti e invece si trattava probabilmente dei ladri».

La giovane coppia moldava non nutre sospetti su nessuno, ma uno dei due uomini avvistato sull’uscio presenta caratteristiche ben precise: era alto circa 1.80 mt, con capelli neri corvini e indossava camicia bianca e cardigan nero. Cospicuo il bottino prelevato dai ladri che hanno puntato sui preziosi e sul denaro in contante (circa 800 euro) custodito in casa. Tra anelli, catenine, monili in oro e diamanti e orologi, il valore stimato del furto si aggira sui trentamila euro.

IL BOTTINO

«I ladri non hanno toccato il computer ed altri oggetti ingombranti – prosegue Elena Vilcu –, ma hanno portato via “solo” i gioielli, alcuni orologi, anche di marca Rolex e diverse paia di occhiali da sole di marca. Secondo noi i ladri hanno provato a suonare il campanello e quando hanno visto che nessuno andava ad aprire, si sono sentiti sicuri e con qualche attrezzo, forse un piede di porco, sono riusciti ad aprire la porta». Le finestre dell’abitazione sono dotate di inferriate, per cui l’unica via di fuga praticabile era il portone d’ingresso, con tutti i rischi e pericolo di una fuga in strada, in pieno centro a Codigoro. Un aiuto agli inquirenti potrebbe arrivare dagli occhi elettronici delle telecamere di videosorveglianza presenti in diversi punti del paese.

Elena Vilcu ed il marito Igor, titolare di un’impresa edile, vivono in Italia da molti anni: «Mia zia mi ha riferito che la scorsa settimana i ladri hanno tentato di entrare in una casa qui vicino – conclude la donna –, in via Puccini, ma hanno dovuto desistere, perché forse è arrivato qualcuno...». Le indagini dei carabinieri stanno avanzando ad ampio spettro per assicurare alla giustizia gli autori del furto. —

KATIA ROMAGNOLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA .