Contenuto riservato agli abbonati

Auto occupano la fermata, a Ferrara passeggera disabile fatica a scendere dal bus

Un nuovo episodio di parcheggio sulle strisce gialle riservate alla sosta dei mezzi pubblici. Problemi sorti in via Palestro, informata anche la polizia locale

FERRARA. La cattiva abitudine dei “due minuti” di fermare l’auto sulle fermate bus, in contrasto con le più elementari norme di educazione civica, oltre che di rispetto del codice della strada. Il tutto a due passi dal centro e a non più di trecento metri dall’ampio parcheggio di San Guglielmo. È accaduto in via Palestro, quando il conducente della linea 3 ha tentato invano di affiancare l’autobus al marciapiedi della fermata posta nei pressi di via Mascheraio per far scendere una persona con difficoltà deambulatorie.

La donna si sposta aiutata da un deambulatore e porta al seguito regolare pass per disabili e per salire e scendere dai mezzi pubblici viene coadiuvata dalla presenza del conducente, il quale deve attivare manualmente la pedana in uso al mezzo che permette il transito di carrozzine e deambulatori, evitando lo scalino. L’intenso traffico del momento ha creato una lunga fila di auto, bloccando di fatto la circolazione. Una situazione vista più volte in zona e ripetuta anche in altre fermate.

La richiesta di intervento alla centrale della polizia locale ha dato esito negativo, probabilmente a causa “dell’intenso traffico”, in questo caso quello telefonico. Non è rimasto che aiutare la signora a scendere nel poco spazio rimasto libero tra un’auto e l’altra. Un aspetto, quello delle fermate autobus occupate che dovrebbe far riflettere gli automobilisti. –


© RIPRODUZIONE RISERVATA