Altre tre vittime, il totale sale a quota 250 Cento piange il militante e volontario

Morto all’età di 65 anni Giorgio Balboni, fratello dell’ex sindaco di Sant’Agostino. Sono 169 i nuovi positivi in provincia

Tre vittime, otto ricoveri e 169 nuovi positivi: sono i dati del bollettino sanitario relativi all’emergenza coronavirus di ieri nel Ferrarese.

Le vittime sono un uomo di Cento di 65 anni, ricoverato all’ospedale Sant’Anna di Cona il 30 ottobre e deceduto il 22 novembre; una donna di Ferrara di 81 anni, ricoverata a Cona il 3 novembre e deceduta il 22 novembre e un uomo di83 anni di Copparo, ricoverato il 21 novembre e spirato due giorni dopo, lunedì 23 novembre. E così salgono a 250 le vittime nel Ferrarese da inizio pandemia.


cento in lutto

Particolarmente conosciuto il 65enne centese (anche se originario di Sant’Agostino). Si tratta di Giorgio Balboni, ex operaio in fonderia (prima a Sant’Agostino e poi a Crevalcore), ma soprattutto attivo politicamente e nel sociale. Militante prima in Rifondazione comunista e poi nel Pdci, la politica era una delle sue grandi passioni e tema di tante discussioni. Queste ultime le faceva in particolare al centro anziani di Cento, dove aveva anche svolto impegno attivo nella gestione, oltre a farne una tradizionale meta delle sue giornate. Ma le passioni del 65enne erano tante, infatti era facile vederlo in sella ad una bicicletta e sempre con un libro, che leggeva ogni qualvolta si fermava.

Balboni non aveva particolari patologie pregresse e nonostante la grande forza fisica ha dovuto arrendersi al virus. Lascia la moglie Annalisa, la figlia Ylenia, l’amata nipotina ed anche la sorella Claudia, avvocato ed ex sindaco di Sant’Agostino. Il funerale domani alle 10 nella chiesa di San Biagio, a Cento.

il bollettino

Le persone entrate in isolamento domiciliare sono 170, 1 sotto sorveglianza telefonica e, altra buona notizia come nei giorni scorsi, 642 i pazienti usciti dall’isolamento domiciliare e dalla sorveglianza. Le persone guarite con doppio tampone sono 99, la stragrande maggioranza (63) nel capoluogo, Comacchio ne aggiunge 11. E sono 6 i pazienti Covid dimessi da Cona, tra i quali un 96enne di Ferrara e una 24enne sempre di Ferrara. Sul fronte dei nuovi positivi, si registrano 169 nuovi casi, 95 di questi risiedono nel comune di Ferrara, e il secondo picco di positivi si registra a Cento e Terre Reno con 11 casi ciascuno. La percentuale di nuovi positivi sul totale tamponi è ancora alta, 22,3%, con 587 test negativi, escludendo screening e controlli su positivi. Per quanto riguarda gli ospedali, i nuovi ricoveri sono 8, tutti pazienti in reparti Covid al S. Anna di Cona: 3 di Ferrara e gli altri casi, 1 ciascuno di Argenta, Cento, Codigoro, Lagosanto e Portomaggiore. Le Terapie intensive hanno un ricoverato in meno, con un totale di occupazione posti letto non pediatrico-ostetrici dell’89,52%. È il Delta ad avere attualmente più disponibilità, 24 posti, e Cento ne aggiunge 9.

Infine, i dati che riguardano i sanitari impegnati ogni giorno negli ospedali del Ferrarese: a ieri sono 42 gli addetti positivi che lavorano in strutture, 39 quelli del personale attualmente positivo al Sant’Anna di Cona: c’è un nuovo contagiato tra gli infermieri del Sant’Anna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA