Ferrara, cani abbandonati in appartamento: salvati dalla polizia locale

Cuccioli e genitori bloccati in casa. I soccorsi su segnalazione di un residente, denunciata la proprietaria

FERRARA. Erano otto cani, sei cuccioli e i genitori, tutti in condzioni precarie. A metterli in salvo sono stati gli agenti della polizia locale Terre Estensi di Ferrara che, su segnalazione di un residente, sono intervenuti e hanno messo fine alle loro pene. Agli agenti era stato detto che c'erano dei cani chiusi in un appartamento in via Capo delle Volte che abbaiavano e latravano continuamente. Giunti sul posto gli agenti hanno constatato che i cani, cuccioli e adulti, abbaiavano con insistenza e che in appartamento con loro non c'era nessuno. Con l'autorizzazione del magistrato di turno, Ciro Alberto Savino, e la concessione delle chiavi da parte della proprietaria dell'appartamento, gli agenti sono entrati in casa. Con loroc'era anche Andrea Poli,dirigente ufficio Attività veterinarie dell'Ausl Ferrara.

Una volta entrati si sono trovati davanti sei cuccioli e la madre che li stava allattando su un materasso, a ridosso della finestra, con chiazze di urina, escrementi sul pavimento e un intenso odore acre che fuoriusciva dalla camera, a testimonianza del prolungato stato di abbandono.

Sono stati prima recuperati i sei cuccioli e poi i cani adulti, maschio e la femmina, tutti in evidente stato di denutrizione: nelle ciotole non era presente né cibo né acqua e l'appartamento era in condizioni igieniche precarie. Per tutelare la salute e benessere degli animali, gli operatori del Canile Municipale - chiamati sul posto - hanno poi effettuato il trasporto e ricovero nella sede. Gli animali sono stati posti sotto sequestro, mentre la proprietaria è stata denunciata per il reato di maltrattamento di animali.