Contenuto riservato agli abbonati

Domani al cimitero di Lagosanto ultimo saluto alla volontaria

Angelita Bonazza in Maccanti

Funerali già fatti, ma la famiglia ha voluto organizzare un momento di condivisione per gli amici

LAGOSANTO. I funerali sono già stati effettuati, ma domani i famigliari hanno deciso di organizzare un altro momento di saluto al cimitero, per consentire agli amici di ricordare ancora una volta la loro amata Angelita. Parliamo della 56enne Angelita Bonazza in Maccanti, deceduta il 18 dicembre all’ospedale del Delta di Lagosanto a causa di una grave malattia, situazione resa ancora più grave dal fatto che la donna, ospite dell’Hospice di Codigoro, è stata anche contagiata dal Covid.

La morte della 56enne ha destato commozione e sconcerto nella comunità di Lagosanto, perché era conosciuta e apprezzata in paese, anche per l’impegno quale volontaria attiva e disponibile nella Pro Loco, associazione per cui ha contribuito a organizzare iniziative e manifestazioni nell’ambito di fiere e sagre paesane. Questo il ricordo di Doriana Doria, presidente Pro Loco: «Prima di essere una volontaria, Angelita era un’amica. Sempre disponibile, dava una mano a organizzare le varie iniziative che facevamo in paese per la nostra comunità».


Addirittura arrivò il messaggio di cordoglio della Pro Loco di Peveragno (provincia di Cuneo), con cui era scattato un gemellaggio, visto che pure in quel paese si occupa una festa di rilievo nazionale dedicata alla fragola.

La 56enne ha lasciato il marito Marcello, i figli Elia e Maria, la sorella Debora, i suoceri e gli altri parenti. Domani alle 11.30 al cimitero di Lagosanto c’è la possibilità, dunque, di darle un ultimo saluto, con una breve benedizione e poi la tumulazione delle ceneri. Nel ricordo di Angelita i famigliari invitano gli interessati a effettuare donazioni all’Airc (la fondazione per la ricerca sul cancro), sul conto corrente postale 307272. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA