Marito e moglie muoiono per covid a distanza di 4 giorni

La figlia: «Non avevano patologie pregresse, uccisi dal maledetto virus». Lui aveva la macelleria a Marrara e poi a San Bartolomeo. Domani i funerali

FERRARA. Uniti da una vita, sono entrambi morti per il covid a distanza di quattro giorni l’uno dall’altra. Natale Sisti, 77 anni e la moglie Maria Pia Calvi di 75 anni, sono la quarta coppia di coniugi in provincia di Ferrara deceduta a causa degli effetti letali del virus. Una doppia morte ravvicinata che ha gettato nello sconforto i parenti e in particolare i figli Massimiliano e Debora. Ed è proprio Debora Sisti che ricorda i genitori e il loro ultimo calvario iniziato questo autunno per concludersi l’8 gennaio per il padre Natale e il 12 gennaio per la madre Maria Pia.

«Voglio subito chiarire una cosa importante - dice la figlia - i miei genitori non avevano patologie pregresse per cui la loro morte è avvenuto proprio per aver contratto il virus. Tutto è nato da quando mio padre ha dovuto sottoporsi ad una trasfusione dopo alcuni esami nei quali gli era stato riscontrato un basso valore dell’emocromo. I medici hanno deciso di tenerlo all’ospedale per ulteriori accertamenti e quando è uscito da Cona il 27 novembre sembrava veramente rinato. Probabilmente però in qualche modo deve aver contratto il Covid e quando sono stati riscontrati i primi sintomi, è stato trasferito nel reparto Covid di Cona il 14 dicembre. Nel frattempo le sue condizioni sono progressivamente peggiorato al punto che ha contratto anche infezioni batteriche. È stato un vero calvario».


Natale Sisti aveva gestito per tanti anni la macelleria di Marrara e nel 2000 si era trasferito con l’esercizio a San Bartolomeo. In totale aveva esercitato la professione di commerciante per oltre quarant’anni.

«Nel frattempo - prosegue nel racconto la figlia Debora - il virus ha colpito anche mia madre Maria Pia che le ha provocato una grave polmonite ed è stata costretta al ricovero sempre all’ospedale di Cona il 16 dicembre. Anche per lei le condizioni sono andate via via sempre peggiorando fino alla morte».

I funerali

I funerali della coppia ferrarese avranno luogo domani pomeriggio, partendo dalla camera mortuaria dell’ospedale Sant'Anna di Cona, alle ore 13,30 per il tempio di San Cristoforo della Certosa dove, alle ore 14, verrà celebrata la messa. Partecipano al lutto il figlio Massimiliano, la figlia Debora con Lorenzo, l’amato nipotino Elia.

I precedenti

Le altre coppie ferraresi che sono morte a causa del covid a breve distanza sono quelle di Renzo Lolli e Giuliana Ariatti di San Nicolò morti rispettivamente il 28 marzo e il 7 aprile; Giovanni Bariani e Lucia Lazzari di Portoverrara, morti rispettivamente il 16 aprile e il 25 aprile e lo scorso mese di dicembre i coniugi Rita Cinesi e Franco Saponaro che gestivano il salone di acconciatori di via Voltapaletto. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA