Coronavirus, altri sei decessi e 135 nuovi positivi nel Ferrarese

Quattro persone ricoverate in terapia intensiva, 321 persone entrate in isolamento domiciliare

FERRARA. Sei decessi, sei ricoveri (di cui quattro in terapia intensiva) e 135 nuovi positivi al coronavirus in provincia di Ferrara. Secondo il bol-lettino sanitario diramato oggi, 18 gennaio, le vittime sono una donna di 95 anni del Comune di Fiscaglia, un uomo di 76 anni di Comacchio, un 60enne del Comune di Fiscaglia, un 80enne di Bondeno, un 85enne di Ferrara e un 84enne di Argenta. L’età media dei nuovi positivi è 46,5 anni; sette casi sono provenienti da focolai e 128 da casi sporadici. Dei 135 positivi 94 sono asintomatici e 41 sintomatici. Le persone entrate in isolamento domiciliare nelle ultime 24 ore sono 321, 2 sotto sorveglianza telefonica e 285 le persone uscite da isolamento e sorveglianza.

IN REGIONE

Sono 1.153 i nuovi casi di positività al coronavirus scoperti in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, scoperti sulla base di 9.980 tamponi (8.736 molecolari e 1.244 antigenici rapidi), un numero inferiore alla media come abitualmente avviene nel fine settimana. Si contano 51 morti, fra cui una donna di 47 anni morta in provincia di Ravenna. Tornano a crescere i ricoverati. Dei nuovi positivi, 547 sono asintomatici, individuati nelle attività di screening e contact tracing. I casi attivi sono 54.230, il 94,8% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiedono cure particolari. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 238 (+4 rispetto a ieri), 2.564 quelli negli altri reparti Covid (+35). Le nuove vittime sono nove a Ravenna, otto a Modena e a Bologna (dove è morto un residente in Campania), sei nel Ferrarese e in provincia di Forlì-Cesena e in quella di Piacenza (uno dei quali residente in Lombardia), quattro nel Parmense, due nel Reggiano e nel Riminese. Dall'inizio dell'epidemia i morti in regione sono 8.797.