Contenuto riservato agli abbonati

Tornano le aperture ordinarie alle Poste. Masi San Giacomo e Montesanto: bene così

Sospiro di sollievo da parte degli utenti: «Finalmente una scelta in nostro favore. Peccato però manchi il Postamat»

MASI SAN GIACOMO. La decisione di Poste Italiane di riaprire in orario normale, o per almeno tre giorni la settimana, alcuni uffici postali in piccoli centri del Ferrarese ha fatto tirare un sospiro di sollievo da parte degli utenti, fortemente penalizzati finora dal servizio aperto solamente per un giorno. Si torna quindi a regime, alla situazione precedente all’emergenza sanitaria causata dal Covid. Una decisione, quella di Poste Italiane, che arriva anche a seguito della campagna della Nuova Ferrara, che in queste settimana si è fatta portavoce delle lamentele dei cittadini e delle sollecitazioni arrivate dagli amministratori.

MASI SAN GIACOMO


C’è soddisfazione a Masi San Giacomo, 750 abitanti, dove l’ufficio riapre oggi, poi anche giovedì e sabato: «Siamo contente – sono le parole di tre cittadine, Teresa, Adriana e Ornella –, era giusto che Poste Italiane ritornasse sui suoi passi per soddisfare le esigenze dei cittadini, in gran parte anziani, in attesa spesso fuori al freddo».

Va ricordato che il sindaco Riccardo Bizzarri si è molto impegnato su questo fronte. Certo, l’ufficio locale, che ha un solo addetto, è ancora privo di Postamat, un servizio utile per il prelievo veloce del contante che è presente in gran parte degli uffici: ma Bizzarri si sta muovendo per colmare anche questa lacuna. Dice a sua volta Stefania Barigozzi, titolare col marito dell’unico bar rimasto aperto nella frazione masese: «Riaprire almeno tre giorni dell’ufficio postale è positivo. Un solo giorno era veramente troppo poco, anche in un piccolo paese come il nostro. Si era lanciata una petizione, poi sospesa vista la nuova riapertura. Certo – aggiunge la donna allargando il ragionamento –, a causa del Covid, noi e tutti gli esercizi come il nostro, siamo fortemente penalizzati, Ma le regole si rispettano».

MONTESANTO

Anche nella piccola frazione del comune di Voghiera (pure qui l’amministrazione locale si è attivata perché Poste Italiane andasse incontro agli utenti) i circa 500 residenti sono soddisfatti; l’ufficio postale, dopo la riapertura di ieri, sarà disponibile anche di mercoledì e venerdì. «Era giusto che si tornasse ad una maggiore normalità – dicono in coro alcune clienti, Valeria e Cristina, che fanno la pesa nell’unico negozio alimentare del paese –. Certo, anche qui è ancora assente il servizio Postamat, ma intanto, c’è più apertura per le esigente degli utenti, in gran parte anziani pure qui, come conferma anche Stefano Simoni, titolare del negozio, che non nasconde la propria soddisfazione.

Infine all’officina meccanica di Massimo Faggioli, al giudizio positivo per le maggiori aperture dell’importante servizio della posta, si aggiunge anche l’auspicio che «in questa fase di pandemia, tutti gli utenti rispettino le code e la giusta distanza di sicurezza». —

Franco Corli

© RIPRODUZIONE RISERVATA