Nuovo focolaio alla Residenza Caterina di Ferrara: fatti 400 tamponi

Il tampone rapido è stato effettuato sugli ospiti da personale interno: isolate le persone positive al covid

FERRARA. Ancora allerta per il contrasto del virus all’interno di una casa di riposo ferrarese. Torna purtroppo a colpire ancora il coronavirus all’interno della struttura Residenza Caterina di Ferrara. Dopo un lungo periodo nel quale la struttura era diventata Covid free, questa settimana si sono registrati alcuni casi di positività tutti tra gli ospiti ricoverati nella struttura.  È partita così l’allerta con la segnalazione all’Usl e le conseguenti procedure per prevenire il contagio all’interno della grande Cra ferrarese.
 
In ottobre infatti per la prima volta dallo scoppio della pandemia, alla residenza Caterina si sono registrati alcuni focolai che avevano costretto a limitazioni per gli ospiti e a ricoveri all’ospedale. Il personale, nel frattempo rimasto contagiato, era stato sostituito con poperatori attunti durante il periodo dell’emergenza, Ora, dopo alcuni mesi, la pandemia è tornata a colpire una decina di ospiti e automaticamente da ieri sono state effettuare tutte le procedure del caso.
 
Grazie alla presenza di personale specializzato sono stati eseguiti su tutti gli ospiti della struttura e agli operatori che lavorano all’interno della Cra i tamponi rapidi.
Per maggior sicurezza, nella giornata odierna e in quella di lunedì sono po previsti altri tamponi molecolari, per tutti, per comporre un quadro esatto della reale consistenza del focolaio all’interno della struttura.

Il tampone rapido è stato effettuato sugli ospiti da personale interno. Attualmente si è in attesa del riscontro con il test molecolare, ancora più affidabile. Nel frattempo sono state adottate le misure di contenimento con l’isolamento delle persone che sono risultate positive. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA