Contenuto riservato agli abbonati

«Parco recintato Toti “vietato” ai disabili»: a Ferrara segnalazione al garante

Bertoncelli: «Manca un collegamento, sicuro e protetto tra i percorsi pedonali interni ed esterni»

Ferrara, recinzioni attorno al parco: installati i cancelli

FERRARA. Fausto Bertoncelli torna all’attacco sulle barriere architettoniche in città. L’ex responsabile dell’Ufficio benessere del Comune ha messo nel mirino le nuove recinzioni del parco Toti, e preannuncia una segnalazione in proposito «al garante delle persone con disabilità, per verificare se sono state rispettate le normative vigenti in materia di abbattimento delle barriere architettoniche».

Con la cancellate di recinzione del parco in zona Gad, secondo Bertoncelli «continua la progettazione, la realizzazione e l’immancabile inaugurazione di aree e immobili pubblici riqualificati e non resi accessibili a tutti». Vengono citati l’area attrezzata di viale Belvedere, quella di piazza Repubblica e la Cappella Revedin.

Nello specifico, l’area Toti «che sarà frequentata prevalentemente da nonni con nipoti, da genitori con passeggini», sarà anche sicura «ma non accessibile alle persone con difficoltà di deambulazione, per la mancanza di un collegamento, sicuro e protetto», tra i percorsi pedonali interni e quelli esterni. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA