Il predecessore Calvano: «Perdo un caro amico»

A sinistra Paolo Calvano, qui a un'inaugurazione assieme ad Andrea Marchi (a destra)

Due giorni di lutto cittadino a Ostellato: venerdì la camera ardente, sabato mattina il funerale

OSTELLATO. “Ciao Andrea, in quel bar poco distante dal municipio decidemmo di intraprendere insieme un pezzo di strada della nostra vita. Nel condividere quella passione, dentro quel municipio, siamo diventati anche amici. Per questo ogni volta che tornavo a Ostellato, nel periodo in cui sei stato sindaco, era diventato quasi un rito quel caffé insieme. E ogni volta che passeggiavamo in paese rimanevo impressionato dal fatto che ogni cittadino che incontravamo lo salutavi chiamandolo per nome, perché conoscevi la tua comunità, perché in quella comunità eri cresciuto. Conoscevi tutti e tutti conoscevano te, ma sopratutto tutti ti riconoscevano come il loro sindaco. Tutti, senza distinzione di parte, perché sei stato davvero il sindaco di tutti, più di chiunque altro”. Questo il post su Facebook dell’assessore regionale Paolo Calvano, compaesano (è di Dogato) e sindaco di Ostellato prima di Marchi, che in quegli anni presidente era il consiglio comunale.



«Lo penso proprio, Andrea era il sindaco di tutti, perché oltre a salutare per tutti riceveva in risposta sorrisi, anche da persone (poche; ndr) che non lo avevano votato - aggiunge Calvano al telefono, con la voce rotta dalla commozione -. Con lui non perdo soltanto un collega, perdo un caro amico».

“Ci mancherai Andrea, mancherai alla tua famiglia alla quale eri così legato e che ti è stata così vicina, mancherai a tutta la tua gente” si conclude poi il post di ricordo dell’ex sindaco ostellatese Calvano.

Le date per l’ultimo saluto all’ex sindaco Marchi sono già state stabilite. Le date al plurale, perché l’amministrazione comunale ha già predisposto di allestire un’aula del commiato all’interno della sala Corte Valle di Ostellato, dove venerdì 5 febbraio (per l’intera giornata) sarà possibile per tutti i cittadini portare un saluto ad Andrea Marchi, fermo restando il rispetto delle attuali disposizioni per l’emergenza sanitaria in corso e l’ingresso chiaramente contingentato. E il giorno successivo, sabato 6 (quasi certamente dalle 9.30) nella chiesa di Ostellato è invece già stato stabilito che si terrà la cerimonia funebre. 

In entrambe le giornate, poi, il Comune di Ostellato ha proclamato il lutto cittadino per onorare l’ex sindaco. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA