Agriturismo ferrarese aperto, in quattro a tavola: stangati dalle fiamme gialle

Fioccano le multe della guardia di finanza, alla moglie del titolare sanzione anche per mancanza di mascherina e a un avventore per essere arrivato da un altro comune

FERRARA. Contravvenendo alle regole imposte dai decreti e dalle ordinanze di chiusura delle attività di ristorazione emesse dal Governo, dai Ministeri dell’Interno e della Salute e dalle ordinanze della Regione Emilia Romagna, il titolare di un agriturismo, ubicato nella campagna ferrarese, ha deciso di tenere aperto il proprio esercizio. I finanzieri della compagnia di Ferrara hanno scoperto il fatto nel corso delle attività di controllo economico del territorio, insospettiti dalla presenza di diverse auto in sosta e ben nascoste nei pressi dell’agriturismo.

Senza mascherina

All’atto dell’accesso le fiamme gialle hanno trovato 4 clienti (3 di Ferrara e 1 di Vigarano Mainarda) tranquillamente seduti al tavolo che consumavano le pietanze ordinate e la moglie del titolare che serviva ai tavoli priva del dispositivo di protezione individuale (la mascherina).

Al titolare, alla consorte e ai 4 avventori è stata inflitta una sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro; un cliente è stato sanzionato anche per aver violato il divieto di uscire dal comune di residenza. In via cautelare, è stata disposta la chiusura temporanea dell’agriturismo per 5 giorni e segnalato il titolare alla prefettura di Ferrara per l’eventuale provvedimento di sospensione dell’attività da 5 a 30 giorni, da applicarsi dopo che sarà decretata la riapertura degli esercizi di ristorazione.

Caffè al banco

Analogamente, nei giorni scorsi, è stato sanzionato un bar del centro cittadino che non rispettava il divieto di somministrazione sul posto. In quell’occasione i militari avevano sorpreso un cliente che, mentre leggeva il giornale, degustava serenamente il caffè al banco. Al cliente e al titolare è stata contestata la sanzione amministrativa di 400 euro.

I controlli, che si inquadrano nell’ambito dell’intensificazione della vigilanza disposta in tutto il territorio provinciale sotto la cabina di regia della prefettura di Ferrara, proseguiranno anche nei prossimi giorni e testimoniano il costante impegno ed impiego di risorse della guardia di finanza per la prevenzione della diffusione del virus covid-19, al fine di contenere quei comportamenti imprudenti, contrari alle prescrizioni delle autorità, che rischiano di vanificare i sacrifici dei cittadini rispettosi delle norme.