Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, la cultura di Sgarbi: guerra di firme le Sardine in testa

La petizione contro il presidente di Ferrara arte a quota mille. Oggi la presentazione del nuovo vertice del Comunale

FERRARA. Ha superato quota mille la petizione lanciata da esponenti della cultura ferrarese contro il «monopolio» di Vittorio Sgarbi, al quale ora le Sardine, tra i promotori dell’iniziativa, associano anche la sorella Elisabetta, e la sfida delle firme è ormai lanciata. Sgarbi ha infatti risposto con una contro-petizione lanciata online su Change.org che per il momento, però si è fermata al di sotto delle 300 firme.

SARDINE FEROCI


Alla vigilia della presentazione del nuovo presidente del Teatro Comunale, che sarà Michele Placido dopo la rinuncia del regista Pierluigi Pizzi, le Sardine lanciano un’altra provocazione al presidente di Ferrara Arte. Il caso Pizzi, che viene dopo quello di Sergio Escobar e nasce dall’addio-esclusione dell’ex presidente Mario Resca, è «dimostra ancora una volta la gestione confusionaria dell’assessorato alla Cultura e conferma le preoccupazioni» dei firmatari. La critica del movimento, però, va oltre il caso del Comunale: «Di fatto langue da ancora prima del periodo pandemico la condizione di chi è fondamentale alla costruzione di un sistema turistico, museale, bibliotecario che necessita di occupazioni offerte da bandi mai indetti dal Comune. Il personale delle biblioteche - sottolineano le sardine - è palesemente in difficoltà: sono i dipendenti stessi a chiedere da tempo un contratto per evitare le esternalizzazioni delle tre biblioteche periferiche preannunciate dal sindaco Fabbri».

Nel mirino finisce l’assessore Gulinelli («spetta all’assessorato alla Cultura una visione più ampia, che comprenda anche il centro storico devastano dalla congestione perenne di auto e furgoni») e lo stesso Fabbri. «La responsabilità delle scelte politiche, anche in campo culturale, resta in capo al sindaco e alla sua giunta: da loro gradiremmo una risposta concreta in termini di progettualità e autonomia rispetto alle intemperanze del presidente di Ferrara Arte» concludono le sardine.

LA RISPOSTA DEL GALA

Oggi si attendono le risposte di Sgarbi e di Placido, nel gala di presentazione del nuovo presidente. Si conoscerà poi in maniera definitiva la composizione del Cda del Teatro, dopo la ridda di voci e annunci dei giorni scorsi. —

S.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA