A Mesola nonna Assunta vittima del covid a 107 anni

Il sindaco Padovani l’aveva festeggiata da poco: «Se ne va un pezzo della storia di questo paese» 

MESOLA. Ancora otto vittime, otto anziani deceduti per il Covid nel Ferrarese e tra questi una anziana di 107 anni e due ospiti della Residenza per anziani Caterina di Ferrara. La vittima più anziana si chiamava Assunta Barboni, classe 1914, vedova Bellini, e abitava a Mesola: nonna Assunta aveva 107 anni e non ce l’ha fatta a superare anche l’aggravamento dovuto al Covid, viste le diverse patologie pregresse di cui soffriva: è deceduta il 5 febbraio scorso all’ospedale S. Annunziata di Cento. A ricordarla ieri, alla Nuova Ferrara, è stato il sindaco di Mesola, Gianni Michele Padovani: «Aveva festeggiato con noi spegnendo ben 107 candeline: senza alcun dubbio se ne va un pezzo importante della storia di questo paese, custode di storie, aneddoti e curiosità. Condoglianze alla famiglia da parte di tutta l’amministrazione comunale».

Calano i positivi


Ma se il numero delle vittime, purtroppo, rimane alto e costante, giorno dopo giorno, quello dei positivi cala drasticamente visto che nel bollettino della giornata di ieri le autorità sanitarie hanno registrato solo 42 nuovi positivi, mentre crescono le persone clinicamente guarite e grazie a questi numeri i pazienti attualmente positivi da Covid, nel Ferrarese si attestano a 782. Numeri in calo, frutto delle limitazioni e delle restrizioni in corso, anche se le autorità invitano ancora assolutamente alla prudenza e al rispetto di tutte le regole e norme basilari contro il contagio.

Ultimi tre giorni

Le vittime conteggiate nel bollettino sono state registrate negli ultimi tre giorni (dal 5 all’8 febbraio) e sono, oltre nonna Assunta, un 79enne di Ferrara spirato a Cona e una ferrarese di 98 anni morta a Cona, entrambi ospiti della Cra Residenza Caterina per anziani di Ferrara; un 87enne di Ferrara morto a Cona; una donna di Lagosanto di 63 anni morta a Cona; un ferrarese di 64 anni morto a Cona; infine una ferrarese di 87 anni spirata a Cento e un uomo di 90 anni deceduto a Cento.

Un solo nuovo ricovero

Oltre questi drammatici numeri delle vittime che non accennano a diminuire, si contano oltre i 42 positivi, un solo nuovo ricovero in reparto Covid al S. Anna e anche 485 persone entrate in isolamento domiciliare, cinque sotto sorveglianza telefonica e 184 usciti da isolamento e sorveglianza: nelle 24 ore precedenti a ieri 203 le persone clinicamente guarite, negative al doppio tampone. L’età media dei nuovi positivi è 41 anni e 9 mesi e dei 42 casi positivi (di cui 37 asintomatici e 4 sintomatici) cinque da focolai e 37 da contatti sporadici.

Ancora vaccinazioni

I numeri dei bollettini si focalizzano, anche e soprattutto, proiettandosi verso il futuro, sulla campagna di vaccinazione che continua: nella giornata di lunedì scorso (quella cui si riferisce il bollettino) sono state effettuate 309 vaccinazioni: 62 relative a prime dosi e 247 per seconde dosi. In tutto dal 27 dicembre scorso fino a lunedì, nel Ferrarese sono state 21. 427 le vaccinazioni eseguite: di queste 12. 768 prime dosi, le altre, 8. 659 seconde dosi.

In regione

Per quanto riguarda la nostra regione, calano i ricoveri e tornano sotto quota mille i nuovi contagi di coronavirus: 977 su 29. 701 tamponi. Si registrano 45 nuovi decessi, dai 62 anni in su, mentre i pazienti ricoverati nelle terapie intensive degli ospedali regionali sono 182 (-1), 1. 971 quelli negli altri reparti Covid (-25). –

© RIPRODUZIONE RISERVATA