Contenuto riservato agli abbonati

Le Poste verso la normalità: vecchi orari per altri sei uffici del Ferrarese

Torna il turno pomeridiano a Bondeno. Reno Centese apre quattro giorni su sette. Sportelli di Vigarano Pieve, Dogato, Gambulaga e Mezzogoro attivi tutti i feriali

BONDENO. Un altro passo vanti verso il ripristino degli orari di apertura degli uffici postali al periodo pre emergenza coronavirus. Da oggi nel Ferrarese torneranno infatti a operare secondo i tradizionali orari e giornate di apertura al pubblico pre-pandemia altri sei uffici. In particolare verrà ripristinata l’apertura pomeridiana fino alle 19.05 dal lunedì a venerdì nell’ufficio postale di Bondeno in via Cesare Battisti. E sarà estesa da tre a sei giorni alla settimana l’apertura nelle sedi di Vigarano Pieve, Dogato, Gambulaga e Mezzogoro. Mentre tornerà da uno a quattro giorni a settimana (lunedì, martedì, giovedì e venerdì) l’apertura dell’ufficio di Reno Centese .

L’introduzione da oggi dei vecchi orari nei sei uffici postali fa seguito all’analoga iniziativa messa in atto da Poste Italiane tra il 18 e il 19 gennaio, quando presero il via le prime riaperture di uffici postali nella provincia di Ferrara con orari consueti a Berra, Masi San Giacomo e Montesanto.


LA SICUREZZA

Poste Italiane, spiega l’azienda «prosegue nel graduale e costante ripristino dell’offerta dei servizi su tutto il territorio nazionale, con un progressivo ampliamento dell’operatività degli uffici postali, pur nell’attuale emergenza pandemica». L’azienda precisa di avere adottato tutte le misure di sicurezza finalizzate a contenere la diffusione del Covid 19, come, ad esempio, l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass nelle sedi con il bancone aperto. Inoltre è stato predisposto il posizionamento di strisce di sicurezza e di stalli per il distanziamento, oltre alle procedure di sanificazione messe in atto per tutelare la salute dei dipendenti e dei cittadini. Mentre «il personale che opera allo sportello e in sala consulenza è stato dotato di mascherine, guanti e gel disinfettante».

NO ASSEMBRAMENTI

Per evitare possibili assembramenti, Poste Italiane rinnova l’invito ai cittadini di «rivolgersi agli uffici postali esclusivamente per operazioni essenziali e indifferibili e ad utilizzare, quando possibile, gli altri canali di accesso ai servizi messi a disposizione dall’azienda, come gli Atm Postamat, le App e il sito www.poste.it».

«Fa piacere - spiega il sindaco di Bondeno, Simone Saletti - che anche Poste Italiane, con questo provvedimento di ripristino di orari abbia convenuto con le richieste che come sindaci del Ferrarese abbiamo inoltrato. È un bel segnale per un ritorno verso la normalità. Anche per evitare quelle file e quelle attese che si sono avute in questi mesi e che sono state rese ancora più problematiche dal maltempo e dal freddo dell’inverno». Una situazione di oggettiva difficoltà per i cittadini che, estesa a tutto il territorio provinciale, ha portato a interventi dei sindaci, a sollecitazioni e lamentele degli utenti e, come accaduto a Gambulaga, anche a petizioni. E non sono mancati nelle file davanti agli uffici postali anche momenti di tensione, come accaduto a Bondeno a fine gennaio, con l’arrivo sul posto anche degli agenti della polizia locale e dei carabinieri. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA