Coronavirus, festa tra universitari a Ferrara: 12mila euro di multe

Gli studenti erano in trenta in un appartamento. Sul posto i carabinieri chiamati dal vicinato

FERRARA. Pensavano di non essere scoperti, di poter infrangere le misure anti Covid a loro piacimento ma si sbagliavano e la festa in appartamento gli è costata cara. Dodicimila euro totali di multa, 400 a testa, per trenta universitari che sabato 20 febbraio sono stati scoperti dai carabinieri a festeggiare in appartamento. I militari sono giunti sul posto intorno alle 22, dopo aver ricevuto numerose chiamate da parte di cittadini di via Della Paglia, in centro storico, i quali lamentavano musica alta e schiamazzi provenire da un appartamento.

Dalla stazione di corso Giovecca sono state inviate pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ferrara e, non appena arrivati sul posto, i carabinieri hanno riscontrato la veridicità delle segnalazioni. All’interno dell’appartamento era in corso una festa con oltre trenta studenti universitari. A seguito dell’identificazione è emerso che si trattava di studenti fuori sede provenienti da altre zone d’Italia ma anche da Spagna, Francia e Germania; tutti tra i 20 e i 22 anni. Oltre a porre fine agli schiamazzi i militari hanno multato i presenti per le violazioni delle norme anti Covid. L’assembramento agli studenti è costato caro: 12mila euro in totale. Dopo le sanzioni ognuno ha fatto rientro al proprio domicilio.