Oggi apre la sede della Fiera Sulla carta 2mila dosi al giorno

Previsti vari livelli di operatività sulla base delle forniture di siero Gli over85 saranno accolti  dalle 8, a disposizione 16 box per le somministrazioni

Da oggi l’ente fiera diventa sede vaccinale. Fin dalle 8 del mattino il padiglione 6 accoglierà gli ultraottantacinquenni per la prima somministrazione, mentre l’inaugurazione ufficiale è prevista alle ore 14. L’apertura dell’ente fieristico rappresenta un salto in avanti “potenziale” per la campagna vaccinale, con la riserva, come ormai si ripete da settimane, della disponibilità delle dosi.

Sulla carta dunque, alla Fiera si potrebbe arrivare a quasi duemila iniezioni al giorno in regime di massima operatività, ma sono stati definiti anche scenari intermedi con tetti di 780 e 1.500 dosi al giorno, sempre funzionando sette giorni alla settimana per dodici ore al giorno.


In ogni caso - alla Fiera come in qualsiasi altra sede vaccinale - non una dose andrà sprecata: se qualcuno non dovesse presentarsi per qualche impedimento, saranno contattati i nominativi di coloro che sono stati inseriti nelle liste di sicurezza, sulla base della stessa popolazione-target, per coprire ogni defezione. Chi ha saltato l’appuntamento, invece, potrà riprenotarsi.

Alla fiera ci sono 16 box a disposizione per i vaccini, mentre l’area di attesa dispone di 272 sedie Il padiglione 6 - ampio circa 2.750 metri quadri, è stato organizzato secondo un percorso che partirà da un’area di accesso e triage (dove avverrà la registrazione e fornite le informazioni di supporto) e da un’area di attesa nelle immediate vicinanze.

Un dispositivo consentirà di regolare l’avanzamento della coda e al cittadino di raggiungere ordinatamente l’area dove il medico si occuperà dell’anamnesi preventiva e poi, a seguire, il box dove verrà effettuata la vaccinazione.

L’ultima tappa del percorso sarà l’attesa post vaccino dove un’accogliente area consentirà di attendere i 15 minuti per il riposo. Nella postazione attrezzata il personale del 118 vigilerà sui presenti ed avrà a disposizione anche un’autoambulanza in prontezza operativa all’esterno.

Oltre alla grande area dedicata alle attività per i cittadini, saranno realizzati gli spazi di servizio per consentire lo stoccaggio dei materiali e dei vaccini da impiegare nell’arco della giornata e degli spogliatoi e spazi del personale.

Sarà anche attrezzata un’area di ristoro con il bar a disposizione di tutti i presenti.

La grande disponibilità dei parcheggi della Fiera permetterà di parcheggiare agevolmente mentre saranno individuati i parcheggi per i disabili nelle immediate vicinanze degli ingressi; la segnaletica di orientamento prevista consentirà di individuare agevolmente i punti di ingresso all’area attrezzata.

Nei prossimi giorni saranno inaugurate le altre tre grandi sedi vaccinali nei distretti Asl della provincia: il 1° marzo aprirà la Pandurera a Cento mentre l’8 marzo entreranno in funzione il Palazzetto di Codigoro e il Centro sociale di Argenta. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA