Azzerati Carife, il Fir pagherà tutto il 30 per cento spettante ai risparmiatori

Approvato l'adeguamento dei rimborsi già approvati per azionisti e obbligazionisti "diretti". Il Comitato: ora chiediamo di velocizzare i tempi di erogazione

FERRARA. Buone notizie per gli Azzerati Carife: la commissione tecnica del Fondo Indennizzi Risparmiatori (Fir) istituita presso la Consap, ha applicato quanto previsto con Legge di Bilancio 2021 e, con determina del 18 febbraio, ha deciso di pagare tutto il 30 per cento dell'indennizzo spettante ai risparmiatori delle banche messe in risoluzione, compresa la Cassa di Risparmio di Ferrara, con l'adeguamento di quelli già erogati dal Fir. Il provvedimento riguarda tutti gli azionisti e gli obbligazionisti che avevano potuto accedere al rimborso diretto, senza ricorrere all'arbitrato.

«Come Risparmiatori azzerati di Carife - afferma la portavoce degli "Azzerati", Katia Furegatti -  apprendiamo con favore questa decisione che da tempo avevamo sollecitato in quanto abbiamo fortemente contestato l'acconto del 40 per cento, ritenendolo inadeguato e insufficiente. Ora chiediamo che siano accelerati i tempi di erogazione degli indennizzi che sono ancora troppo lenti e tardano ad arrivare. Auspichiamo che chi ci rappresenta nelle Istituzioni si faccia carico di sollecitare la conclusione positiva di questa drammatica vicenda di azzeramento dei risparmi, che lascia una ferita ancora aperta in particolare nella nostra provincia».