Coronavirus, quattro decessi e 10 ricoveri. Altri 152 positivi nel Ferrarese

In Emilia Romagna 2.545 in più rispetto a ieri. Le nuove vittime sono 25

FERRARA. Quattro vittime, dieci ricoveri e 152 persone positive al coronavirus in provincia di Ferrara. Secondo i dati ufficiali di oggi, 4 marzo, si contano anche altre 531 persone in isolamento domiciliare, 13 sotto sorveglianza telefonica e 563 persone uscite da isolamento e sorveglianza. Le vittime sono un uomo di 85 anni residente nel Comune di Riva del Po e spirato all’ospedale di Cotignola di Lugo; una donna di 76 anni di Ferrara deceduta a Cona e già ospite della Cra Paradiso di Ferrara; un uomo di 87 anni residente a Riva del Po e morto a Cona; una donna di 92 anni di Cento deceduta al Santissima Annunziata di Cento. Tutti, a parte l’anziano deceduto a Lugo, avevano patologie pregresse. Secondo il bollettino sanitario le persone clinicamente guarite, ovvero negative a doppio tampone, sono 66. L’età media dei nuovi positivi è 41 anni e 7 mesi. Dei 152 positivi, 106 sono asintomatici e 46 sintomatici.

IN REGIONE

Sono 2.545 i nuovi casi di positività al coronavirus scoperti in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore e individuati sulla base di 38.321 tamponi. Si contano 25 nuove vittime e continuano a crescere a ritmo sostenuto i ricoveri. Dei nuovi contagiati, 1.101 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Bologna (673, di cui 111 a Imola) e Modena (442) continuano a essere le province con il numero più alto di contagi. I casi attivi salgono a 48.128, il 94% dei quali in isolamento a casa perché non necessitano di particolari cure. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 259 (+8 rispetto a ieri), 2.600 quelli negli altri reparti Covid (+75). Le nuove vittime sono sei in provincia di Forlì-Cesena, quattro in quelle di Ferrara, Rimini e Modena, tre a Reggio Emilia, due a Bologna, una a Piacenza e Parma. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 10.675 decessi.