Kleb, da Ravenna un no al rinvio. Ma la Top Secret domenica non ci sarà

Il presidente del Kleb Francesco D'Auria

Il presidente D'Auria: "La priorità è la salute dei nostri atleti. Confidavamo in un gentlemen agreement"

FERRARA. Con profonda amarezza Kleb Basket Ferrara comunica di non aver avuto, da parte della società di Ravenna, l'autorizzazione a spostare la partita in altra data e si giocherà dunque domenica 7 marzo. E dunque non parteciperà all'evento perché "la priorità è la salute dei nostri ragazzi".

"La decisione del presidente Vianello ci lascia stupiti - si legge in una nota dell società - perché si è attiene unicamente al fatto che, da regolamento della Federazione, esistano i termini per effettuare la partita, ma non tiene purtroppo conto della dettagliata relazione dello staff medico societario del Kleb, in cui si sottolinea che ben 7 su 10 giocatori non hanno superato i test cardiorespiratori e addirittura uno di loro l’altro ieri è stato ricoverato in ospedale. Pur riconoscendo che le regole sono fatte per essere rispettate, la nostra priorità oggi, con tutto il rispetto per la pallacanestro e lo sport, è la salute dei nostri ragazzi. Non neghiamo di essere stati fiduciosi in un gentleman agreement fra le due società, cosa auspicata anche nell’ambito della comunicazione ricevuta dall’ufficio agonistico della Federazione, e oggi invece negato dalla Società Ravennate. Registriamo tutto questo con profonda delusione, ma il presidente D’Auria comunica che sicuramente il Kleb Basket Ferrara non parteciperà all’evento di domenica 7 marzo, perché, ribadisce con coscienziosa decisione, che oggi la nostra unica priorità, è la salute dei nostri atlet"i.