Extraliscio "tagliati" a Domenica in, Sgarbi su tutte le furie

Alcuni componenti degli Extraliscio

Il programma condotto da Mara Venier dà spazio al Papa in Iraq e lo toglie alla band prodotta dall'editrice e regista ferrarese, poi replica alle sue parole

SANREMO (IM). Si va lunghi a Domenica In, con gli artisti in gara a Sanremo che tornano ad esibirsi e i commenti dei giornalisti. E così alcuni cantanti finiscono fuori scaletta. Come gli Extraliscio, scatenando la protesta di Elisabetta Sgarbi, produttrice del gruppo. Dal programma di Rai1 spiegano che la scaletta è stata modificata per fare spazio a 40 minuti di diretta per l'intervento finale di Papa Francesco ad Erbil, in Iraq.

«La scortesia e la mancanza di attenzione degli autori e della conduttrice di Domenica In è senza scuse: invitano settimane prima gli Extraliscio (un gruppo di 6 musicisti più un tecnico) alla trasmissione, li fanno fermare un giorno in più a Sanremo, li convocano prima alle 16.30, poi alle 15.30, li sottopongono ai tamponi, e poi li rimandano a casa, senza farli esibire e senza fargli dire una parola sulla loro presenza a Sanremo», attacca la
Sgarbi. Che aggiunge: «Sarebbe bastato accorciare le esibizioni di tutti, senza fare selezioni arbitrarie e offensive. Una totale mancanza di rispetto, indegna di accompagnare un festival come quello appena concluso, condotto in porto con eroismo e cortesia», ha concluso la produttrice musicale.

In perfetto stile "zia Mara" la risposta della conduttrice: «Gentile signora lei si deve informare prima di parlare e insultare, oltre ad avere rispetto per il Papa come noi, che gli abbiamo lasciato spazio... Signora noi non ci conosciamo, ma “ssse dia na calmata”», le parole della Venier, che ha invitato la Sgarbi a intervenire in diretta.