Contenuto riservato agli abbonati

Gara di solidarietà a Poggio Renatico per aiutare i due fratellini

Continuano le donazioni sulla piattaforma gofundme per Edoardo e Clarissa, colpiti da una malattia rara. Intanto Avis e Udi hanno dato alla famiglia 500 euro: la beneficenza non si ferma

POGGIO RENATICO. Non è andato a vuoto l’appello lanciato per aiutare Edoardo e Clarissa, due bambini poggesi rispettivamente di 10 e 5 anni, colpiti da Ceroidolipofuscinosi di tipo due. Malattia tanto terribile quanto rara, in Italia si conoscono solo otto casi, per l’appunto anche i due fratellini poggesi. Una malattia che impone ai due ragazzi di essere accompagnati, ogni due settimane, a Roma per sottoporsi a terapie. E senza contare le cure in Germania e gli appuntamenti costanti con la logopedista e la fisioterapista. Un vero e proprio pesante tour de force che mette a dura prova la famiglia dei due sfortunati bambini e, in modo particolare, mamma Ilenia Mazzoni che deve sempre accompagnarli visto la tenera loro giovane età.

LE DONAZIONI


In questi giorni l’Avis poggese e l’Udi hanno fatto pervenire alla famiglia la somma di 500 euro in beneficenza e con l’auspicio di portare un piccolo contributo. Avis e Udi, da sempre, organizzano tombolate per effettuare poi delle opere di beneficenza.

Al momento, causa le norme in vigore per il contenimento della pandemia, non si possono più organizzare queste tombolate ma i due sodalizi sono convinti che le opere di beneficenza non si devono mai fermare e sono riusciti, ugualmente, a raccogliere questa somma per cercare di aiutare i due giovani compaesani e la loro famiglia. «Vogliamo - ha detto Livio Romagnoli presidente dell’Avis poggese - essere vicini a Edoardo e Clarissa, e alla loro famiglia, affinché possano affrontare le loro difficoltà con più serenità. Il nostro piccolo aiuto ha anche lo scopo di richiamare l’attenzione sull’importanza di aiutare e sostenere questo sfortunato nucleo familiare».

LA RACCOLTA FONDI

Per i genitori i tentativi per salvaguardare la salute dei loro due figli è una sfida continua ma, e lo stanno dimostrando in tanti modi, sono animati da grande forza di volontà e determinazione e più che mai decisi a non demordere e a non darsi per vinti. Gli aiuti che stanno arrivando serviranno a dar loro forza e coraggio e, soprattutto, a far sentire la solidarietà della comunità poggese per non sentirsi soli.

Come già scritto, per sostenere le spese - che sono state, sono e saranno tante -, i genitori di Edoardo e Clarissa hanno scelto di avviare una raccolta fondi online. Tutti possono partecipare lasciando una donazione per aiutare questa famiglia di Poggio Renatico. Contribuire è facile, basta recarsi sul sito www.gofundme.com, cliccare su “cerca” e scrivere: “Per il futuro dei fratellini Edoardo e Clarissa”. A quel punto si apre la pagina dedicata. È possibile donare e condividere sui social l’appello benefico o anche restare anonimi. E a ieri i donatori erano 333 per 23.224 euro. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA