Sinagoga, corretto il nome

È stato corretto l’errore sulla lapide della sinagoga di via Mazzini. Il nome giusto, Elisa, è stato aggiunto cancellando quello sbagliato (Luisa). Si tratta di una parente della scrittrice Paola Fargion, Elisa appunto, morta ad Auschwitz. Giusto intervento per poter onorare una vittima della Shoah.