Tenta di togliersi la vita, ferrarese salvato dai carabinieri

La prontezza e l'abilità dell'operatore del 112 consente di far intervenire in tempo una pattuglia e un'ambulanza

FERRARA. Tenta il suicidio, ma viene salvato dai carabinieri. E' accaduto nella serata di ieri, lunedì 15 marzo, quando la centrale operativa del comando provinciale di Ferrara ha ricevuto una chiamata da parte di un cittadino, che riferiva di avere a sua volta ricevuto diversi sms e chiamate da un suo conoscente occasionale, di cui non conosceva il luogo di residenza, il quale gli aveva manifestato insofferenza e pronunciato frasi sconnesse, aggiungendo di temere per l’incolumità fisica dello stesso.

L’operatore del 112, utilizzando il numero telefonico fornito dall'interlocutore, dopo numerosi tentativi è riuscito a mettersi in contato con la persona bisognosa d'aiuto, la quale, grazie all’abilità dello stesso operatore del pronto intervento, confidava al militare di trovarsi in una situazione di forte sconforto e di aver ingerito dei tranquillanti per porre fine alla propria vita, rivelandogli altresì dove si trovava.

Sono stati quindi prontamente attivati i carabinieri del luogo (nella provincia di Ferrara), che si portavano precipitosamente sul posto insieme a un’autoambulanza del 118, accertando che la persona aveva effettivamente ingerito un’intera confezione di un potente psicofarmaco e per tale motivo veniva subito trasportato all'ospedale Sant’Anna di Cona per le cure del caso.