Il vetrinista ferrarese con il camper anti-Covid

Il vetrinista Berveglieri con il suo camper

Berveglieri ha superato i problemi dei lockdown portando direttamente dai clienti materiali e proposte formative

FERRARA. Il Covid ha spento anche la spinta dei commercianti ad allestire nuove vetrine? Allora è il vetrinista ad andare incontro ai clienti, muovendosi in camper e svolgendo attività di formazione a domicilio. E' questa l'idea messa in atto da un imprenditore di Ferrara, Fabrizio Berveglieri, titolare di “Vetrine & vetrine”, azienda che riunisce in sé un mix di servizi di vetrinistica, visual merchandising e formazione e gestione di social media marketing, che si è così rilanciato dopo alcuni mesi di grande difficoltà, per l’impossibilità di continuare a praticare le proprie attività.

Berveglieri, maestro d’arte vetrinistica, una specializzazione in Visual Merchandising conseguita a New York, ha  rivoluzionato il modo di fare commercio e di presentare i prodotti nelle cosiddette vetrine virtuali. L'ultima trovata, appunto, è l’Unità Mobile 01: un camper super attrezzato dal punto di vista tecnologico, che diviene un ufficio mobile, e che proprio per la sua natura di mezzo di trasporto ha consentito di ovviare diverse delle difficoltà di spostamento che il Covid-19 ha fatto divenire delle barriere, come per esempio l’impossibilità di pernottare fuori qualora il cliente fosse stato molto distante; il non poter più accedere alle aule presso le quali si erano sempre tenuti corsi di formazione e workshop in presenza; gli impedimenti dei clienti impossibilitati a raggiungere eventualmente la sede a Ferrara.

L'avventura è iniziata a luglio 2020 e di fatto ha permesso all'imprenditore di reinventare la propria professione, di darle un nuovo taglio ed una nuova visione. "I vantaggi di queesta iniziativa. Anzitutto continuare a curare l’immagine dei clienti, attraverso la principale attività vetrinistica in tutta Italia, potendo anche trasportare materiale decorativo e strutture piuttosto ingombranti. In secondo luogo - spiega lui stesso - non rinunciare a fare formazione: sia in presenza, in maniera personalizzata, visto che le dimensioni dell’Unità Mobile 01 permettono il corretto distanziamento al proprio interno e sono presenti i dispositivi di igienizzazione obbligatori, sia permettendo ovunque ed in qualsiasi momento, l’utilizzo di device per tenere corsi specifici on-line, raggiungendo una pluralità di allievi interessati ad argomenti di settore". L'iniziativa ha inoltre consentito ai titolari delle attività di poter godere di uno spazio idoneo, magari proprio in prossimità degli store dei clienti, dove poter confrontarsi in maniera costruttiva e professionale con un esperto, potendosi concentrare in maniera esclusiva senza le eventuali interruzioni o distrazioni che di norma si sarebbero verificate all’interno del punto vendita.