«In Emilia Romagna, la terza ondata ormai vicina al picco»

il presidente Bonaccini: la fase più critica potrebbe essere stata raggiunta, si registrano cali nei contagi ed è la prima volta che accade dopo un mese in cui ogni settimana i dati amentavano 

La fase più critica della terza ondata di contagi potrebbe essere stata raggiunta in Emilia Romagna: ci sono indicatori che vanno in questa direzione. Lo ha evidenziato ieri mattina il presidente della Regione Stefano Bonaccini facendo il punto sulla situazione virus.

«Il raffronto tra i primi cinque giorni di questa settimana e quelli della precedente hanno evidenziato in Emilia Romagna un calo di mille casi, ed è la prima volta che accade – ha rimarcato – dopo un mese in cui ogni settimana i dati rimanevano in costante aumento. Non si possono fare previsioni a lungo termine, ma pare che siamo al picco o prossimi al picco. E speriamo davvero in un calo adesso, per fare respirare gli ospedali e chi ci lavora, che ringrazio ancora per lo sforzo straordinario in atto. Speriamo finalmente di poter vedere la luce in fondo al tunnel».


«Solo lunedì avevano avuto 90mila persone tra i 75 e i 79 anni pronte per la vaccinazione: verranno tutte richiamate, oggi si riparte con l’agenda – ha sottolineato Bonaccini – e penso che possiamo recuperare velocemente i giorni persi». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA