Fondi straordinari Covid Nel Ferrarese finanziati 9 progetti per 2,5 milioni

Quasi 2,5 milioni di finanziamenti della Regione per le aree interne della provincia, ovvero quelle che accomunano il Copparese, Fiscaglia e tutte le realtà del Basso Ferrarese. Viene così a completarsi il “Programma straordinario per i territori colpiti dalla pandemia e aree montane e interne”.

L’attuazione, come previsto dalla legge regionale 5/2018, si basa su un processo di co-decisione con i territori e beneficiari per identificare interventi in grado di innescare processi di sviluppo locale. Complessivamente, compresa la quota di co-finanziamento degli enti locali, i 40 milioni regionali portano a un investimento totale di 62 milioni di euro e all’avvio di 200 cantieri.


Puntare sulla crescita sostenibile, dunque, e creare concrete opportunità di lavoro, migliorando allo stesso tempo la rete dei servizi e rispondendo ai bisogni delle comunità locali.

Presentato ieri a Bologna in videoconferenza stampa dalla assessora regionale alla Montagna, aree interne e programmazione territoriale, Barbara Lori, insieme al sottosegretario alla presidenza della giunta, Davide Baruffi, il pacchetto di interventi è stato messo a punto in pochi mesi grazie alla stretta collaborazione tra la Regione e le stesse amministrazioni locali.

Ecco i finanziamenti dei nove progetti in provincia di Ferrara.

Progettazione e concessione di costruzione e gestione della nuova casa residenza per anziani e del centro diurno in via Buozzi a Codigoro (costo 5.768.506 euro, finanziamento di 247.114 ).

Interventi di ripristino e consolidamento del ponte di strada Umana sul canale collettore fosse nel comune di Comacchio (costo 299.010 euro, finanziamento 239.208 euro).

Lavori di demolizione e ricostruzione del ponte sul canale Leone al confine tra i comuni di Copparo e di Jolanda di Savoia (costo 802.243 euro, finanziamento 491.262 euro).

Realizzazione del nuovo percorso ciclopedonale Madonna della Corba a Massa Fiscaglia, da via San Pietro a via Pezzorio (costo 470.000 euro, finanziamento 253.922 euro).

Realizzazione di piste ciclabili di collegamento ai cimiteri di Goro e Gorino (costo 294.106 euro, finanziamento 235.285 euro).

Progetto “Rigenerare comunità e abitare” di Lagosanto (costo 288.000 euro, finanziamento 30.000).

Pista ciclopedonale Massenzatica-Monticelli (costo 390.000 euro, finanziamento 250.119 euro).

Realizzazione del percorso ciclopedonale attrezzato in via Due Febbraio a Berra (costo 314.228 euro, finanziamento 251.382 euro).

Percorso ciclopedonale Tresignana di collegamento tra l’abitato di Formignana e Tresigallo: primo stralcio (costo 264.549 euro, finanziamento 251.322 euro).

Il percorso seguito ha visto la convocazione a settembre scorso delle Conferenze territoriali – una per ogni provincia interessata –, seguite a novembre dall’apertura del bando per la raccolta dei progetti. Già dalle prossime settimane è prevista la partenza degli interventi, da attuare entro il dicembre 2022. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA