Contenuto riservato agli abbonati

Lidi, boom di richieste in spiaggia: sold out anche le case in affitto

Da Lido Volano a Lido Spina un’estate in ripresa: è caccia agli appartamenti. I telefoni dei Bagni continuano a suonare: la gente ha voglia di mare

LIDO ESTENSI. Fioccano le prenotazioni sui Lidi di Comacchio. Le vacanze di Pasqua sono appena passate e forse per la prima volta dopo decenni, è difficile trovare appartamenti in affitto liberi per la prossima stagione estiva. Anche i telefoni degli stabilimenti balneari suonano di continuo e le prime cinque file sono sold out. Balenari e imprenditori della costa restano ancora con le dita incrociate ma la partenza è senza alcun dubbio molto buona.

LE REAZIONI


«Non vogliamo sbilanciarci troppo, ma per il momento stiamo andando bene – conferma Luana Guietti, dirigente della cooperativa stabilimenti balneari Estensi e Spina –. Un po’ ce lo aspettavamo visto che anche per questa stagione prenotare fuori dai confini regionali è un azzardo e comunque la gente continua ad avere timori e preferisce stare vicino casa». Nel frattempo si prospetta un’estate da tutto esaurito per le località turistiche dell’Emilia Romagna. «Non appena ci saranno le condizioni le nostre città e località si riempiranno di turisti – ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini – . Lo dico perché ho degli elementi e dei numeri. In luglio e agosto ci sarà il tutto esaurito sia sulla Riviera che sull’Appennino, soprattutto di turisti italiani».

«Affrontiamo la stagione pieni di incertezze – sottolinea Guietti –, certamente rispetto allo scorso anno almeno in linea di massima sappiamo come fare, ma arriveranno nuove indicazioni e protocolli da applicare. Alla fine è anche giusto così, bisogna lavorare in sicurezza per continuare a restare aperti». Già lo scorso anno la corsa agli appartamenti ha caratterizzato la stagione, ma la novità del 2021 riguarda gli “affitti lunghi” con persone, generalmente di mezza età e con condizioni economiche più stabili, che hanno scelto di fermare gli appartamenti per tutta la stagione, anche forse per avere la possibilità, in caso di zona rossa, di continuare a muoversi.

L'ENTUSIASMO

A giustificare l’ottimismo, anche le promesse di una campagna vaccinale veloce, con la conseguente speranza di potersi muovere più liberamente o comunque con minori timori. «I nostri Bagni la scorsa estate hanno dato esempio di ottima organizzazione – fanno presente dalle cooperative –. In poche settimane hanno fatto miracoli, portando poi avanti un’estate all’insegna della sicurezza e del rispetto delle regole, tanto che la gente li sta premiando ancora». Qualche stabilimento si è già organizzato e si può anche prenotare online, ma sono davvero ancora troppo pochi.

«I clienti devono telefonare, sì – conferma Guidetti –, non ci siamo ancora organizzati in questo senso e non c’è una “rete” come altrove. È tutto in divenire, ma anche l’estate del 2021 può rappresentare per il nostro litorale un buon punto di partenza, facendo in qualche modo riscoprire la comodità ma anche la bellezza delle nostre spiagge e la qualità dei nostri servizi». Buone le richieste nei campeggi e negli alberghi (che restano ancora troppo pochi su tutti i Lidi) ed anche in questo caso sono aumentate molto le prenotazioni da parte degli italiani che comunque non vanno oltre i dieci giorni di ferie nelle strutture ricettive. Chi abita ai Lidi tutto l’anno ha prenotato l’ombrellone ormai da settimane così come chi viaggerà dai comuni vicini. —

Annarita Bova

© RIPRODUZIONE RISERVATA